Apple: 40 anni fa nasceva il mito della mela morsicata [FOTO]

  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
/
MeteoWeb

Ricorre domani, 1 aprile, il 40° anniversario della nascita di Apple: nata da un garage di Los Altos, in California, e giunta fino a Wall Street. La società di Cupertino ha rivoluzionato il mondo dell’informatica, al motto di “think different“.

Nel 1976 Steve Jobs e i suoi due soci, Steve Wozniak e Ronald Wayne, hanno infatti progettano nel garage dei genitori di Jobs una macchina “per hobby” semplice da usare, economica grazie a un ridotto numero di componenti e collegabile allo schermo della televisione: l’Apple I. Nel 1977 i tre presentano l’Apple II, che rappresenta l’inizio dell’era del personal computer. Nel 2011 muore Jobs, ucciso da un tumore al pancreas, e inizia la fase più difficile per la compagnia di Cupertino. Nonostante ciò la mela morsicata è ormai uno uno status symbol, e forse l’azienda di Cupertino è ormai diventata la più osannata e criticata in assoluto.