Brooklyn Botanic Garden: il polmone verde di New York [GALLERY]

/
MeteoWeb

Il Brooklyn Botanic Garden, autentico paradiso floreale nel cuore della Grande Mela, è stato ritenuto dal New York Times come l’attrazione naturale più importante di New York. Un po’ di storia fondato nel 1910 dal Dipartimento di Arti e Scienze dell’Università di Brooklyn, si estende per circa 21 ettari di terreno di fronte al Prospect Park, attraendo ogni anno 900.000 visitatori con la sua enorme varietà di piante ( più di 12.000 specie).

BROOKLYNCosa visitare? L’Osborne Garden, un verziere all’italiana su cui passeggiare, prendere il sole, restare all’ombra seduti su panchine sotto pergolati di glicini; il Cranford Rose Garden, che vanta la terza collezione di rose più importante degli Usa, il Cherry Esplorade che, tra aprile e maggio, regala scenari fiabeschi con le sue splendide fioriture di ciliegi. Ed ancora, il Japanese Hill and Pond Garden, un’oasi di pace e relax in stile Zen, con laghetto artificiale che ospita carpe e tartatughe ed il suo Torii rosso che svetta fuori dall’acqua.

Proseguendo, il Celebrity Path, percorso realizzato nel 1985 per omaggiare i grandi scrittori e attori di Brooklyn, il D.Zuk Magnolia Plaza e l’incantevole terrazza delle piscine, con fiori di loto e ninfee. Da non perdere il Museo dei Bonsai, lo Shakesperare Garden, contenente piante citate nei sonetti del celebre drammaturgo; il Fragrance Garden con piante dall’odore particolarissimo e la Tea House, da cui si può ammirare un panorama mozzafiato sul giardino giapponese.