Caldo incredibile al Centro e al Sud, temperature senza precedenti per fine Ottobre: sfiorati i +40°C percepiti! [DATI]

/
MeteoWeb

Alla faccia di chi aveva tacciato MeteoWeb di esagerare nel prevedere picchi di +35°C in questi giorni, la colonnina di mercurio ha raggiunto temperature così elevate, senza precedenti nella storia climatologica italiana per questo periodo dell’anno. Siamo a fine ottobre, dovrebbero esserci oltre 15°C in meno, invece sembra pieno agosto su gran parte del Centro e del Sud, dove la gente è tornata in riva al mare (vedi foto e video a corredo dell’articolo). Addirittura la temperatura percepita dal corpo umano, data dal rapporto tra temperatura reale e tasso di umidità relativo, in alcuni casi arriva a sfiorare i +40°C a causa dello scirocco che rende l’aria molto umida in tante località. Vediamo i dati.

Le temperature più elevate, come ampiamente previsto, oggi si stanno registrando in Sardegna, dove la Regione è avvolta da una cappa sciroccale con tanta sabbia del Sahara (vedi foto a corredo dell’articolo). Abbiamo +35°C a Carbonia, +33°C ad Asuni, +32°C a Sassari, Iglesias, Oristano, Fenosu, Guspini, Villa Verde, Arborea, Barumini e Santa Giusta, +31°C a Barrali, Alghero, Bonorva, Busachi, Ossi e Villanovatulo, +30°C a Borore, Laconi, Silius, Bitti, Meana Sardo, Ozieri, Gavoi, San Gavino, San Vito e Villasalto.

Fa caldissimo anche a Cagliari, dove la temperatura è di +26°C ma l’umidità relativa è dell’85%, per una temperatura percepita dal corpo umano di +36°C. A Cagliari, rispetto alle zone interne della Regione, il clima è più umido perchè il vento di scirocco proviene dal mare, ma poco cambia nella sensazione di caldo avvertita dalla popolazione. Impressionante il dato di Oristano, che ha raggiunto i +32°C con il 45% di umidità relativa, per una temperatura percepita dal corpo umano di +38°C!!! E Carbonia ha toccato i +35°C con il 30% di umidità, per una temperatura percepita di +39°C!!!

Fa molto caldo anche in Sicilia, dove le temperature hanno raggiunto i +31°C a Catenanuova, +30°C a Campofranco, Vicari e Sambuca di Sicilia, +29°C a Barcellona Pozzo di Gotto, Ramacca e Godrano, +28°C a Palermo, Siracusa, Vittoria, Castelbuono, Cinisi, Corleone, Saponara, Contessa Entellina, San Pier Niceto e Misilmeri, +27°C a Milazzo, Cefalù, Lentini, Castroreale, Caltanissetta, Capaci, Altofonte, Piazza Armerina, Marsala, Mistretta, Capo d’Orlando, San Fratello, Villagrazia di Palermo.

Caldissimo anche a Catania, che misura +26°C con l’80% di umidità relativa, una cappa di afa pazzesca che corrisponde a +35°C di temperatura percepita dal corpo umano. Notevoli anche i +29°C con il 50% di umidità a Barcellona Pozzo di Gotto, anche qui la temperatura percepita è di ben +35°C. A Palermo abbiamo toccato i +28°C con il 60% di umidità relativa, significa anche per il capoluogo siciliano ben +35°C di temperatura percepita dal corpo umano.

Tra le altre Regioni, abbiamo temperature molto elevate anche in Calabria, e anche qui con altissimi tassi di umidità relativa. La temperatura reale ha raggiunto i +28°C a Mileto, Platì e Rosarno, +27°C a Lamezia Terme, Serra San Bruno, Rizziconi, Feroleto della Chiesa, Rogliano, Belsito e Santa Cristina d’Aspromonte, +26°C a Vibo Valentia, Rende, Soverato, Bagnara Calabra, Acri, San Pietro in Guarano, Belvedere Marittimo, Mormanno, Parenti, Decollatura, Altilia, Gioiosa Ionica, Dipignano, Fabrizia, Arena, Botricello, Joppolo e Bova, +25°C a Reggio Calabria, Cosenza, Crotone, Castrovillari, Paola, Amantea e Bovalino.

Soprattutto nelle zone joniche, l’umidità è alle stelle: emblematico il dato di Bova, nel basso jonio reggino, dove abbiamo +26°C con il 70% di umidità, pari a +34°C di temperatura percepita.

Caldo e umidità anche nelle altre Regioni. In Puglia spiccano i +27°C di Bitritto, i +26°C di Fasano, Supersano e Castrignano de’ Greci, i +25°C di Bari, Lecce, Cavallino, Galatina, Lequile e Acquaviva delle Fonti; nelle zone interne dell’Appennino abbiamo +26°C a Campobasso, Scoppito e Venosa, +25°C a L’Aquila e Sulmona. In Campania abbiamo +27°C a Napoli, Avellino, Benevento, Nocera Inferiore, Battipaglia, Palma Campania, Mercato San Severino e Sarno, +26°C a Caserta. Nel Lazio +27°C a Frosinone, Guidonia e Cassino, +26°C a Latina, Tivoli, Monterotondo e Fondi, +25°C a Roma, Sora, Alatri e Isola del Liri.

Picchi elevati anche in Toscana con +24°C a Pisa, Grosseto, Follonica e Massa Marittima, e in Liguria con +23°C a Imperia e Corniglia, +22°C a Lavagna, Moneglia, Levanto, Chiavari e Vernazza, +21°C a Genova, La Spezia, Rapallo e Loano.

E se oggi si toccano i picchi massimi in Sardegna, domani le temperature aumenteranno ancora su Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Sarà un altro giorno di fuoco con temperature tipicamente estive in tutto il Centro/Sud, prima del brusco rovescio termico di giovedì quando tornerà subito il freddo con forte maltempo.

Intanto le prime forti piogge stanno colpendo le Alpi tra Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto. Nel pomeriggio/sera avremo forti piogge su tutto il nord/est. Ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: