California in ginocchio per l’incendio più devastante della storia: il bilancio delle vittime sale a 50 [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Il bilancio delle vittime degli incendi che stanno devastando la California è salito a 50: lo hanno reso noto le autorità che stanno ancora cercando eventuali altre vittime dei roghi che hanno colpito in particolare la città di Paradise.
Oggi sono stati recuperati altri sei resti umani, che portano il totale a 48. Tutti e sei i resti si trovavano nei pressi della città di Paradise ai piedi della Sierra Nevad e si trovavano all’interno delle case“, ha detto lo sceriffo Kory Honea in una conferenza stampa. Altre due vittime sono state segnalate a nord di Los Angeles.
Centinaia i dispersi.
Oltre 5.000 i vigili del fuoco impegnati a combattere le fiamme che hanno colpito un’area di circa 505 km quadrati, distruggendo circa 7.700 case.
L’incendio è stato contenuto al 35%: è considerato il più devastante e mortale nella storia della California.