Camerino, i bimbi recuperano i giochi dopo il terremoto [GALLERY]

  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
  • LaPresse/Angelo Emma
    LaPresse/Angelo Emma
/
MeteoWeb

A seguito dei due forti terremoti del 26 ottobre, in tanti hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni, soprattutto nei comuni più colpiti: Ussita, Camerino, Visso, Castelsantangelo sul Nera. Si stimano tra i 4 ed i 5mila gli sfollati. Il numero generalmente sale nei primi giorni, quando in molti si rifiutano di rientrare per paura. In vista dell’inverno, è stata scartata l’ipotesi di allestire tendopoli.

A corredo alcune foto di Camerino, dove gli sfollati stanno recuperando i beni personali, ed i bimbi in particolare i loro giochi.