Costa Azzurra in ginocchio: 180 mm in poche ore, il bilancio sale a 17 vittime e 5 dispersi [FOTO]

MeteoWeb

Piogge torrenziali si sono abbattute da sabato sera fino a dopo la mezzanotte su tutta la Costa Azzurra

E’ di 17 morti e cinque dispersi il bilancio aggiornato delle inondazioni in Costa Azzurra: l’ultima vittima e’ una donna di 31 anni di Grasse che era finita con l’auto nel fiume Frayere, a Mougins, nell’entroterra di Cannes. La Croce rossa francese sta cercando almeno tre dispersi nella zona di Mandelieu La Napoule. Una tromba d’aria con piogge torrenziali si e’ abbattuta da sabato sera fino a dopo la mezzanotte su tutta la regione, fino a Cannes e Nizza, dove e’ stata allagata anche la celebre Promenade des Anglais. In poche ore sono caduti 180 millimetri d’acqua e almeno 35.000 case restano senza elettricita’, con la rete ferroviaria bloccata in diversi punti. Tre persone sono annegate in un centro anziani a Biot, vicino Antibes, sorprese da un’onda d’acqua al piano terra. A Cannes una donna di 60 anni e’ stata trovata senza vita nei pressi di un parcheggio. Altre tre persone sono morte a Vallauris-Golfe-Juan in un’automobile sommersa dalle acque all’ingresso di una piccola galleria. Una persona e’ stata trovata morta in un camper ad Antibes mentre si cercavano i corpi di cinque persone nel parcheggio di una tenuta a Mandelieu-la-Napoule. Le piogge violente sono state prodotte da un incrocio di correnti, con l’aria fredda della perturbazione proveniente dall’Atlantico che e’ entrata nel Mediterraneo e ha richiamato da sud masse di aria calda, creando un vortice di bassa pressione che ha prodotto i nubifragi. Il prefetto delle Alpi Marittime, Adolphe Colra, ha denunciato “saccheggi nella notte nelle zone colpite dal maltempo”, favoriti dal fatto che “le forze dell’ordine dovevano dedicarsi alle zone sinistrate“.