Egitto, bomba contro autobus di turisti vicino alle piramidi: 4 morti, “dobbiamo restare uniti contro il terrorismo” [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

E’ salito a 4 vittime – tre cittadini vietnamiti e la loro guida egiziana – il bilancio dell’attentato dinamitardo avvenuto ieri in Egitto, vicino alle Piramidi di Giza: l’esplosione di un ordigno rudimentale ha investito al passaggio un pulmann turistico.
Altre undici persone sono rimaste ferite.
A bordo dell’autobus viaggiavano 14 turisti vietnamiti e due operatori egiziani.

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha espresso le più sincere condoglianze del governo italiano per l’orribile atto terroristico: “I miei pensieri sono rivolti alle vittime, ai feriti e alle loro famiglie nella ferma convinzione che occorra restare uniti contro il terrorismo“, ha affermato il Ministro.