Egitto: i resti della piramide di Meidum [FOTO]

  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
  • LaPresse/Xinhua
    LaPresse/Xinhua
/
MeteoWeb

La piramide di Meidum venne iniziata dal faraone Huni per poi essere lasciata incompiuta

La piramide di Meidum è parte del complesso piramidale di Meidum (a circa 100 km dal Cairo) ed è la piramide più meridionale dei sovrani di Menfi. Rappresenta il primo passo evolutivo dalla piramide a gradoni al complesso piramidale canonico.

Nel complesso sono state ritrovate anche una piramide accessoria, un tempio funerario e una rampa processionale. La piramide venne iniziata dal faraone Huni per poi essere lasciata incompiuta. Il figlio Snefru la terminò con il fine di creare una piramide perfetta con un’altezza di 92 metri. Purtroppo nel tempo il rivestimento ha ceduto e quanto rimane è quanto lasciato dagli uomini che usarono la piramide come cava per secoli.

Ciò che resta oggi sono il V, il VI ed il VII gradone del progetto di Huni di 8 gradoni.