Felice Anno Nuovo, è già festa in Australia: che spettacolo sul Sydney Harbour Bridge [GALLERY]

  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
/
MeteoWeb

Felice Anno Nuovo – L’Australia ha salutato il nuovo anno con uno spettacolare show pirotecnico – nell’area portuale di Sydney, davanti a quasi 2 milioni di persone – che ha reso omaggio alle tante ‘stelle’ scomparse nel 2016, da David Bowie al quale sono stati dedicati fuochi d’artificio raffiguranti il pianeta Saturno, a Prince (il cielo color porpora sulle note di ‘Purple rain” fino all’attore Gene Wilder.

I primi e gli ultimi al mondo a brindare al nuovo anno sono stati gli abitanti di piccole isole del Pacifico: a Kiritimati (o Christmas Island) dove passa la linea internazionale del cambiamento di data, tracciato immaginario istituito nel 1884, il 2017 è iniziato 13 ore prima che in Italia. Gli ultimi a rimanere nel 2016 saranno invece gli abitanti delle isole Samoa, atollo della Polinesia che festeggeranno 11 ore dopo l’Italia con pittoresche feste sulla spiaggia. Tante le città del mondo che, una dopo l’altra, saluteranno l’arrivo del nuovo anno prima degli italiani: Auckland in Nuova Zelanda, è stata la prima metropoli a dare il benvenuto al nuovo anno 13 ore prima dell’Italia. Poi è toccato a Sydney (11 ore prima) dove, come tradizione è andato in scena un mega spettacolo pirotecnico nella baia dell’Opera. Quest’anno grande protagonista il Sydney Harbour Bridge. Poi a Tokyo, 9 ore prima di noi, si sono alzate nel cielo le lanterne bianche dai Giardini Imperiali; aesso è il turno di Singapore prima di passare all’India (5 ore), la Russia (a Mosca si festeggia 3 ore prima di Roma). Dopo che anche l’Italia sarà entrata nel nuovo anno, resteranno in quello ‘vecchio’ Londra e Lisbona (1 ora in più) mentre le Azzorre saranno l’ultimo spicchio di terra europea a brindare al 2017. Tre ore dopo dell’Italia invece la festa inizierà a Rio de Janeiro, sulla spiaggia di Copacabana per i festeggiamenti in spiaggia – tutti tassativamente vestiti di bianco – paragonabili al Carnevale, e in uno scenario climatico tipicamente estivo. Cinque ore dopo i brindisi al Colosseo il 2017 scatterà anche a Times Square a New York. Una delle ultime grandi metropoli a dare il benvenuto all’anno nuovo sarà Los Angeles (+8 ore rispetto all’Italia). E poi le Hawaii per chiudere con gli abitanti delle Samoa che resteranno più ‘giovani’ di 11 ore rispetto agli italiani.