Festa della Repubblica, Mattarella sfida la pioggia sulla Flaminia scoperta [GALLERY]

  • LaPresse/Fabio Cimaglia
    LaPresse/Fabio Cimaglia
  • LaPresse/Fabio Cimaglia
    LaPresse/Fabio Cimaglia
  • LaPresse/Fabio Cimaglia
    LaPresse/Fabio Cimaglia
  • LaPresse/Fabio Cimaglia
    LaPresse/Fabio Cimaglia
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
  • LaPresse/Stefano Costantino
    LaPresse/Stefano Costantino
/
MeteoWeb

Flaminia presidenziale scoperta, nonostante la pioggia fitta che si e’ abbattuta proprio nei momenti di chiusura della parata del 2 giugno: e’ stata questa la scelta del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha lasciato i Fori Imperiali con il ministro della Difesa Roberta Pinotti optando per non far chiudere la Flaminia che, tradizionalmente, riporta il capo dello Stato al Quirinale al termine delle celebrazioni per la Festa della Repubblica. Nel corso delle ultime battute della parata si e’ infatti abbattuto sui Fori Imperiali un vero e proprio acquazzone che non ha risparmiato ne’ gli ultimi militari che stavano sfilando ne’ lo stesso presidente della Repubblica. Mattarella e’ infatti salito dalla tribuna d’onore per le piu’ alte cariche dello Stato sulla Flaminia decapottabile senza chiederne la copertura e senza portare con se’ un ombrello e da li’ e’ partito verso il Quirinale sotto la pioggia. La temuta pioggia, quindi, è arrivata soltanto alla fine della parata. Adesso è in corso il deflusso della folla dai diversi settori, e questo pero’ avviene sotto l’acqua. Nel pomeriggio le precipitazioni potrebbero ulteriormente intensificarsi.