Forte scossa di terremoto al Centro Italia: magnitudo 4.1, paura tra Roma, L’Aquila, Teramo, Rieti, Terni, Macerata e Spoleto

/
MeteoWeb

Una nuova forte scossa di terremoto ha scosso pochi minuti fa, alle 11:32 di stamattina, l’Italia centrale tra Lazio, Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo. La scossa è stata di magnitudo 4.1 e si è verificata a 9.6km di profondità, con epicentro tra Norcia, Cascia e Acquasanta Terme. La scossa è stata avvertita fino a Roma. Non c’è pace, quindi, nelle zone terremotate dell’Italia centrale: è un’altra domenica di paura.

Questa scossa è avvenuta al centro dell’area attiva dal 24 agosto; si può considerare quindi a tutti gli effetti di una replica (o aftershock) dell’evento principale di magnitudo 6. Come si può notare dall’attività sismica delle ultime settimane, la sequenza sismica non si era esaurita ma continuava a produrre molti terremoti che negli ultimi 40 giorni non avevano raggiunto magnitudo 4. Quello di oggi (M4.1) è infatti il più forte aftershock dal 3 settembre, quando un evento di magnitudo 4.3 aveva interessato il settore settentrionale dell’area colpita dalla sequenza, in provincia di Macerata.