Francia: blitz di Greenpeace, striscione anti Front National sulla Tour Eiffel [GALLERY]

  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/
MeteoWeb

Blitz di Greenpeace questa mattina sulla Tour Eiffel: alcuni militanti dell’organizzazione non governativa si sono issati sul monumento simbolo di Parigi per dispiegare un gigantesco striscione anti Front National su cui è ben visibile la scritta ‘Liberté, égalité, fraternité #Resist”. A riferirne è stato un giornalista di France Inter, che sul sito la dichiarazione rilasciata dall’organizzazione: l’iniziativa è volta a “mettere in guardia contro il progetto di Marine Le Pen e ciò che rappresenta in termini di rischi per le associazioni e altro“, ha dichiarato il direttore generale di Greenpeace France a Europe 1. Diverse fotografie pubblicate su Twitter ritraggono i 4 attivisti protagonisti dell’azione sospesi per aria con lo striscione. Il 30 aprile, sul Journal du Dimanche, una trentina di associazioni tra cui Greenpeace aveva pubblicato un intervento chiamando i cittadini a mobilitarsi al secondo turno delle presidenziali “per far fronte a quanti esaltano il ripiegamento su se stessi“. Sempre su Twitter non è mancato chi si è chiesto oggi come – “in pieno stato di emergenza” – gli attivisti abbiano potuto compiere la loro azione con tanta facilità.