Tenta la traversata della Manica, l’uomo volante finisce in acqua [GALLERY]

Fallito il tentativo di Franky Zapata, meglio noto come "l'uomo volante", di attraversare la Manica a bordo del suo Flyboard

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Non ha avuto successo il tentativo di Franky Zapata, meglio noto come “l’uomo volante“, di attraversare la Manica a bordo del suo Flyboard.
Il francese è caduto in acqua poco dopo esser decollato dalla spiaggia di Sangatte, vicino Calais, in Francia.
L’obiettivo era arrivare a Saint Margaret’s Bay, a Dover, 100 anni dopo l’impresa di Louis Bleriot, primo trasvolatore del Canale.

L’inventore e campione di jet-sky è stato recuperato in mare.

Il Flyboard è un tipo di “hoverboard” di sua invenzione, spinto da 5 reattori alimentati da cherosene e controllato dai movimenti del corpo.