Hawaii, vulcano Kilauea: si aprono altre fessure nel terreno, gli edifici distrutti salgono a 35 [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Un’ulteriore fessura che emette lava e gas si è aperta nel suolo a Leilani Estates, la comunità hawaiana gravemente colpita dall’eruzione del vulcano Kilauea, uno dei più attivi del mondo. Le fessure nel terreno salgono, così, a 12, mentre il numero degli edifici completamente distrutti dalla lava che si sta facendo strada tra le abitazioni è salito a 35.

L’Osservatorio vulcanologico delle Hawaii ha riferito che le emissioni attive di lava sono state minime durante la notte, ma avvisa che si tratta solo di una pausa dell’attività.

vulcano Kilauea, Hawaii
Credit: USGS

Il sindaco della Contea delle Hawaii ha dichiarato che è difficile stabilire dalle ricognizioni aree quante siano le case e quante siano le strutture disabitate che sono state distrutte dalla lava. Quel che è certo è che si trovano nella suddivisione di Leilani Estates, dove rocce fuse e gas tossico stanno emergendo dalle spaccature che si sono create nel suolo a distanza notevole dal vulcano. I proprietari delle case che hanno ricevuto l’ordine di evacuazione obbligatoria e che sono stati colpiti da incendi, fumo e gas tossici avranno il diritto di trattare con le loro compagnie assicurative.

Ai residenti di Leilani Estates, che è stata posta sotto l’ordine di evacuazione obbligatoria, è stato concesso di ritornare a controllare le loro proprietà dalle 7 del mattino alle 18 di ogni giorno fino ad ulteriori notizie. Tutto questo è necessario per recuperare medicine, animali e altre necessità, dal momento che oltre 1.700 persone sono state costrette a lasciare le loro case. Le autorità, tuttavia, avvisano che i residenti devono essere pronti a fuggire in brevissimo tempo.

La polizia, infine, ha arrestato 2 persone per aver ignorato l’ordine di fermarsi ad un posto di blocco fuori dalla comunità.