Independence Day, show a Washington: “America è un’idea più forte di ogni esercito” [FOTO]

Schierando carri armati e jet, quelle odierne potrebbero essere ricordate come le celebrazioni più roboanti e costose della storia americana. Tutte le immagini

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Oggi gli Stati Uniti festeggiano l’Independence Day, il giorno che celebra l’ottenimento dell’indipendenza dal regno della Gran Bretagna. “L’America è un’idea, più forte di ogni esercito, più potente di ogni dittatore. Da speranza alla gente più disperata sulla Terra, instilla in noi la convinzione che non importa da dove è partita la tua vita, non c’è nulla che non si possa raggiungere“. Sono le parole con cui Joe Biden, ex vicepresidente candidato alla Casa Bianca, celebra il 4 luglio in un post su Twitter che per molti è stato un affondo contro Donald Trump che per l’occasione ha voluto creare uno spettacolo impareggiabile a Washington.

Trump lo ha definito “lo show di una vita“, quello che sognava da tempo. Schierando carri armati e jet, quelle odierne potrebbero essere ricordate come le celebrazioni più roboanti e costose della storia americana. C’è chi la vede come una dimostrazione di grande patriottismo e attaccamento al Paese, altri come un mega-spot elettorale del presidente in piena campagna per la rielezione nel 2020. Mai nella tradizione del 4 luglio un inquilino della Casa Bianca aveva tenuto un discorso davanti a migliaia di persone. Stavolta lo slogan è stato “Salute to America”, omaggio all’America, e non il solito “Make America Great Again”.

Il presidente parla dal palco presidenziale con i colori della bandiera nazionale, allestito davanti al Lincoln Memorial. Nulla, nemmeno il maltempo, doveva rovinare lo spettacolo senza precedenti, con i carri armati schierati lungo Constitution Avenue per la parata, i jet acrobatici della marina militare in azione e l’Air Force One che sfreccia a bassa quota lungo il National Mall, mentre faceva da sottofondo una colonna sonora sulle note del tema di Star Wars e di Bohemian Rapsody, God Bless America e Hail to the Chief, l’inno presidenziale. Per chiudere un meraviglioso spettacolo di fuochi d’artificio e il Presidente circondato da soldati in divisa. Il tutto per la cifra di oltre un milione di dollari, secondo il Dipartimento della Difesa, con il National Park Service, l’agenzia federale che gestisce i parchi e i monumenti nazionali, che ha sborsato 2,5 milioni di dollari.

Non sono mancati i manifestanti anti-Trump che hanno portato un enorme ‘Baby Trump’ gonfiabile, con tanto di pannolone bianco, e un altro pupazzo alto cinque metri che raffigura il presidente col berretto “Make Ameriga Great Again” mentre twitta seduto alla toilette.

Intanto anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha espresso i suoi auguri agli USA: “I miei più calorosi auguri ai nostri amici e alleati per il loro Independence day. Un grande abbraccio a tutto il popolo americano, felice 4 luglio“.