Indonesia, erutta il vulcano Agung a Bali: allarme rosso, migliaia di evacuati e decine di voli sospesi [FOTO]

/
MeteoWeb

Allarme rosso in Indonesia per l’eruzione del vulcano Agung sull’isola di Bali. Migliaia di persone sono state evacuate mentre una colonna di fumo alta 6mila metri si è levata in cielo costringendo le compagnie aeree a cancellare decine di voli. A Bali la cenere ha coperto strade, automobili e i tetti degli edifici. Durante la notte è stato avvistato un bagliore rosso di quello che sembrava essere magma e le autorità hanno alzato l’allerta al livello massimo.

“L’attività del monte Agung è entrata nella fase di eruzione magmatica, ma al momento sta ancora emettendo cenere. Dobbiamo monitorare ed essere cauti riguardo alla possibilità di un’eruzione forte ed esplosiva“, ha spiegato un funzionario dell’agenzia di mitigazione dei disastri geologici. Il monte Agung svetta su Bali orientale a un’altezza di poco superiore ai 3000 metri.

La sua ultima eruzione esplosiva risale al 1963 e fu catastrofica: furono uccise più di mille persone e diversi villaggi furono rasi al suolo. Bali riceve quasi 5 milioni di turisti l’anno, attratti dalle spiagge e dai templi, ma gli arrivi sono calati da settembre a causa delle scosse. Domenica l’Indonesia ha emesso un allarme rosso per il traffico aereo.

Come spiega il Centro di consulenza sulla cenere vulcanica dell’Ufficio di meteorologia australiano, la nube di cenere sarebbe diretta a sud-est verso la vicina isola di Lombok, lontano dalla capitale di Bali, Denpasar, dove si trova il principale aeroporto internazionale, che per il momento rimane aperto. Molte compagnie hanno tuttavia deciso di sospendere i voli da e per l’isola. Dopo aver ripreso il traffico domenica mattina, Virgin Australia ha annullato nuovamente i voli nel pomeriggio in seguito al passaggio da allarme arancione a rosso.

“A causa della significativa cenere vulcanica e delle condizioni meteorologiche attuali, abbiamo preso la decisione di cancellare il resto dei voli odierni da e per Bali come misura precauzionale“, ha detto Virgin in una dichiarazione sul suo sito web. Anche AirAsia ha cancellato i suoi voli a Bali e Lombok. Gli aerei di Qantas e Jetstar continuano a decollare, mentre Jetstar ha avvertito sul proprio sito che i voli potrebbero essere soggetti a modifiche con breve preavviso per motivi di sicurezza.