In Indonesia, nel Parco Nazionale di Komodo [GALLERY]

/
MeteoWeb

Una delle esperienze più interessante da fare in Indonesia è visitare il Parco Nazionale di Komodo. Fondato nel 1980, entrato a far parte del Patrimonio Unesco nel 1991, protegge il Varanus komodoensis, più noto come “drago di Komodo”, la più grande lucertola del mondo che può raggiungere dagli 1,8 ai 3 metri di lunghezza e pesare circa 70 chili. Carnivoro e cannibale, il drago di Komodo, noto per il suo “morso tossico”,   attira ogni anno milioni di visitatori e,  se il cibo scarseggia, si nutre anche dei suoi piccoli, costretti a rifugiarsi sugli alberi per fuggire.

KOMODODichiarato nel 2011 una delle Sette meraviglie naturali della nostra Terra, il parco è un autentico paradiso della biodiversità, luogo ideale per praticare nuoto, snorkeling, diving, birdwatching, tra interessanti specie marine, alcune molto rare ed esemplari di squali balena, pesci luna, mante giganti, razze, pesci pipa fantasma, pesci rana pagliaccio, piovre dalle ventose blu, spugne, tunicati e coralli.

KOMODO 3Esteso su una superficie complessiva di 1817 chilometri quadrsti, di cui 603 su terraferma, in un’area che comprende le tre isole principali di Komodo, Rinca e Padar, più altre piccole isolette di origine vulcanica, è tra gli ambienti naturali più suggestivi al mondo. Lo scenario che si apre ai visitatori è incantevole con le aspre colline della savana con ciuffi di cespugli spinosi che contrastano fortemente con il bagliore delle spiagge di sabbia bianca, bagnate da acque di un azzurro intenso.