Un doodle per Ladislao José Biro, l’inventore della penna a sfera [GALLERY]

/

Google oggi ricorda la figura di Ladislao José Biro, l’inventore della penna a sfera, la cui nascita è avvenuta 117 anni fa. La scritta nell’animazione è in corsivo e viene eseguita con una Biro. Sullo sfondo una pagina a righe che ricorda i quaderni di un tempo. In basso a destra, un ingrandimento illustra il meccanismo della penna a sfera.

Ladislao José Biro nacque a Budapest il 29 settembre 1899. Era un giornalista che nel tempo libero si dilettava a progettare congegni insieme al fratello Gyorgy, chimico. Frustrato dalla quantità di tempo necessario per riempire le penne stilografiche e pulire le pagine macchiate, decide un giorno di trovare la soluzione: decide quindi di creare una penna, e per farlo chiede aiuto al fratello per sviluppare la formula di un inchiostro viscoso, adatto a essere usato nella sua penna a sfera. L’innovazione di Biro è dovuta proprio la combinazione di un inchiostro ad alta viscosità con un meccanismo a sfera, che evita che l’inchiostro si asciughi all’interno del serbatoio consentendo un flusso controllato.

ladislao-jose-biros-117th-birthday-5067428201496576-hpIl 15 giugno 1938 deposita il brevetto della sua penna e nel 1941 i fratelli Biro insieme all’amico Juan Jorge Meyne si trasferiscono in Argentina, dove formano la Biro’s Pen of Argentina e nel 1943 depositano un nuovo brevetto. La loro penna viene venduta in Argentina come Birome (dai nomi di Biro e Meyne, ancora oggi le penne a sfera sono note con quel nome). Gli inglesi poi hanno introdotto le penne a sfera per gli equipaggi della RAF con il nome di Biro.

I costi di produzione sono però elevati e le intuizioni di Biro non sono seguite da un successo industriale e commerciale: per tali motivi cede il brevetto al barone italiano, naturalizzato francese, Marcel Bich, che vuole creare uno strumento di scrittura pratico e alla portata di tutti. Con materiali economici e facilitando il passaggio dell’inchiostro dal tubo alla sfera, riesce a produrre una penna abbattendo i costi del 90% e ad avviare la sua produzione in serie. A partire dal dicembre 1950 Bich commercializza la penna a sfera in tutto il mondo: il successo è immenso.

Biro, a differenza di Bich non si arricchì con i guadagni della sua invenzione, e da quel momento in poi conduce una vita modesta. Muore a Buenos Aires il 24 ottobre 1985, quasi in povertà. In Argentina il 29 settembre si festeggia la “giornata degli inventori” e gli è stato dedicato anche l’asteroide (327512) Biro, scoperto nel 2006.