La lava del vulcano Kilauea distrugge le case e mette in fuga la popolazione: centinaia di terremoti, l’eruzione durerà a lungo [GALLERY]

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Cinque case distrutte e oltre 1.700 persone evacuate, che devono anche essere pronte a lasciare le proprie case per molto tempo: è la situazione alle Hawaii (Big Island), dove il vulcano Kilauea sta eruttando e mettendo a rischio la comunità locale.

L’Hawaiian Volcanoes Observatory ha reso noto che si sono aperte 8 fessure lunghe centinaia di metri dalla giornata di giovedì. Nelle ultime ore di sabato la situazione è migliorata: emettono solo vapori e gas. Secondo gli scienziati il Kilauea dovrebbe rilasciare ancora lava da aperture ulteriori ma non sono in grado di prevedere dove. La zona residenziale di Leilani è a rischio: le autorità hanno ordinato l’evacuazione di 1.700 residenti tra la stessa Leilani e Lanipuna Gardens.

Centinaia di piccoli terremoti continuano a verificarsi nella zona: la scossa più forte è stata di magnitudo 6.9, l’evento più intenso da oltre 40 anni. Secondo i geologi è il magma a muoversi nelle profondità a innescare le scosse, e mettono in allerta su ulteriori repliche. Le autorità hanno anche avvertito la popolazione (in particolare anziani e persone con problemi respiratori) sulle conseguenze dei gas sprigionati dalle aperture. Un portavoce dell’Hawaii County ha reso noto che, se i livelli di anidride solforosa dovessero calare, potrebbe essere consentito ad alcuni residenti di ritornare brevemente nelle proprie case solo per prendere medicinali o per prendersi cura degli animali.