Lo sbarco sulla Luna come non l’avete mai visto: ecco le FOTO inedite e HD delle Missioni Apollo

/
MeteoWeb

Pubblicate le foto inedite delle missioni Apollo sula pagina social dell’Archive Project Apollo, sito ufficiale dove sono raccolte tutte le immagini concesse dalla Nasa: le foto, quasi 9200, mostrano la Luna come non era mai stata vista prima

La Nasa ha concesso la diffusione sul web le foto della Luna e dello spazio come non erano mai stati visti prima: l’agenzia spaziale infatti, attraverso la piattaforma Project Apollo Archive,  ha permesso la pubblicazione di circa 9200 scatti inediti e mai visti prima sul social fotografico flickr, dove è possibile infatti ammirare tutte le fasi delle Missioni Apollo: dalla primissima sino all’ultima. Alcune di queste foto, peraltro ad alta risoluzione quindi nitidissime, permettono di ricostruire in tutti i suoi momenti il viaggio verso la Luna: da quando ci si allontana dalla superficie della Terra, sino a che il Pianeta non sia visibile come un disco colorato. Mozzafiato le foto che immortalano l’avvicinamento alla superficie lunare, in tutta la su bellezza sferica prima, e poi sulla sua superficie polverosa. Alcuni scatti degli astronauti poi, li mostrano in un veste non ufficiale, ovvero presi dall’entusiasmo del momento e colti da un’improvvisa felicità che li impegna a scattare foto dentro la navicella come se si facessero dei selfie dove per sfondo c’è la Luna, o la Terra o ancora lo spazio infinito.

apolloIl Project Apollo Archive, creato nel 1999 da Kipp Teague, specialista informatica del Lynchburg College in Virginia ed appassionato dello spazio, è il sito ufficiale che raccoglie tutte le immagini delle missioni Apollo, fra cui anche quelle relative al Test dell’ Apollo 1, in cui  persero la vita i tre astronauti dell’equipaggio, Virgil Grissom, Edward White e Roger Chaffee. Le immagini pubblicate sulla pagina Flickr dell’Archive Project Apollo sono solo alcune, seppur superano il migliaio.  Tutte le foto sono state fornite dalla Nasa e in particolare dal Johnson Space Center. Ma, precisa l’autore, il sito del Project Apollo e le pagine di Facebook e Flickr sono indipendenti e non appartengono alla Nasa.