L’Uragano Ophelia provoca le prime vittime in Spagna: devastazione per il caldo e gli incendi alimentati dal vento impetuoso [FOTO]

/
MeteoWeb

Mentre l’Irlanda vive la notte col fiato sospeso per l’ormai imminente arrivo dell’uragano Ophelia, in Europa si contano le prime vittime della tempesta: in Galizia, nel nord/ovest della Spagna, il vento impetuoso provocato dal passaggio dell’uragano e le temperature roventi ad esso associate stanno alimentando decine di incendi con conseguenze devastanti. Almeno due persone sono morte, ma molti di più sono i dispersi. Il fuoco ha accerchiato la città di Vigo, dove in piena notte abbiamo ancora +24°C ma nel pomeriggio di ieri la temperatura era salita fino a +33°C. Fa ancora più caldo a Coruña, dove abbiamo +27°C in piena notte dopo una massima di +31°C. I roghi sono alimentati proprio da questo caldo record per metà ottobre, e dai forti venti meridionali che soffiano per il ravvicinato passaggio dell’uragano nell’oceano Atlantico. Tutta la Regione è colpita dai roghi. Il caldo anomalo sta interessando invece tutta l’Europa, con temperature senza precedenti per questo periodo dell’anno.

Incendi in Galizia per il forte vento caldo provocato dall’uragano Ophelia, situazione critica [VIDEO]