Lusso e sostenibilità: alle Maldive un nuovo resort da sogno nel segno del rispetto dell’ambiente [GALLERY]

/
MeteoWeb

Un paradiso dalle spiagge di sabbia bianchissima e acque cristalline, lusso senza pari, un santuario “Adults Only”, ma ecosostenibile: è il “Kudadoo Private Island by Hurawalhi“, l’isola privata – alle Maldive – che il Crown & Champa Resorts “CCR” aprirà ufficialmente al pubblico a partire da marzo 2018. Progettata dall’architetto Yuji Yamazaki, l’isola – appartenente all’Hurawalhi Island Resort & Spa – avrà solo 15 super lussuose ville sull’acqua: 13 Ocean Villas di 300 metri quadrati con una camera da letto; e 2 Ocean Villas di 380 metri quadrati, con due camere da letto. In vista dell’imminente apertura il Kudadoo Private Island by Hurawalhi è stato presentato agli agenti di viaggio italiani nel corso di un incontro con Nina Torosyan, direttrice Vendite e Area Commerciale, Ahmed Shaheen, direttore Vendite & Marketing del gruppo Crown & Champa, e Paola Vasta, Sales & Marketing Representative per Italia. Il mercato italiano è tornato, infatti, a crescere a ritmi importanti e, dopo due anni di crisi, si riposiziona tra i primi cinque per il turismo delle Maldive. Per quanto riguarda i prezzi, il gruppo CCR conferma la formula all inclusive da intendersi nel più ampio significato del termine: tutte le richieste dalle bevande, alle escursioni, ai trattamenti, alle attività e così via sono da considerarsi coperte dalla tariffa di circa 3500 dollari al giorno per villa. Vista la caratteristica dell’isola è anche possibile opzionare l’intera struttura ovvero tutte le ville a partire da 50 mila dollari. Uno dei punti di forza del gruppo Crown & Champa – confermato anche nella nuova apertura – è l’impegno continuo allo sviluppo di progetti ecosostenibili per rispettare e preservare l’equilibrio ambientale: il 45 per cento dell’energia utilizzata negli impianti è autoprodotta con pannelli solari, così come l’intero ciclo di smaltimento in ottica di economia circolare dei rifiuti è stata certificata e riconosciuto con award internazionali; mentre strategico viene considerato l’impegno e la collaborazione con il centro di ricerca per la protezione della manta e l’impegno nelle metodologie per l’uso responsabile dell’acqua. L’isola di Kudadoo – a 40 minuti di idrovolante dall’aeroporto di Velana – è situata nell’Atollo di Lhaviyani, ben conosciuto per la sua fauna marina dove è possibile ammirare le spettacolari mante, le tartarughe e le altre specie della barriera corallina. Le ville – arredate con letti king size, pavimenti in legno sbiancato, e terrazze private con vista panoramica – avranno i loro propri maggiordomi che saranno a disposizione per qualsiasi richiesta o necessità degli ospiti. Al Kudadoo anche la cucina ha un ruolo di particolare importanza per assicurare all’ospite un’esprienza irripetibile, sia che si scelga di mangiare al ristorante sull’acqua sia che si preferisca la privacy della propria villa con i gustosi piatti preparati dallo chef personale disponibile 24 ore su 24. Le proposte del menù punteranno in primo luogo sul pesce locale, freschissimo, ma lo staff sarà a disposizione anche per accontentare ogni tipo di richiesta, anche le più particolari. Ma chi desidera vivere un’esperienza davvero insolita dovrà sicuramente cenare o pranzare al ristorante sottomarino, 5.8 del vicino Hurawalhi a oltre 5 metri sotto il livello del mare. Ogni piatto abbina i migliori ingredienti con innovazione e stile; circondato dallo splendido spettacolo del mare, il ristorante volutamente minimalista è progettato per focalizzare l’attenzione sull’esterno; il risultato è un luogo estremamente romantico dove ogni tavolo è preparato solo per due. Il gruppo CCR, fondato nel 2000, gestisce già un Resort a 5 stelle, cinque Resorts a 4stelle Superior e un City Hotel a 3stelle a Male.