Maltempo, alluvione a Casargo nel Lecchese: frana di fango investe il paese, danni ingenti e numerosi sfollati [LIVE]

A Casargo, in provincia di Lecco, una frana ieri ha inondato di fango il centro del paese: la situazione, aggiornamenti in diretta

/
MeteoWeb

Sono numerosi gli sfollati a Casargo, in provincia di Lecco, a causa della frana di ieri che ha inondato di fango il centro del paese. Gli abitanti costretti a lasciare le loro case sono stati alloggiati nell’istituto alberghiero.
I vigili del fuoco (8 squadre) sono rimasti impegnati tutta la notte per cercare di ridurre i disagi e mettere in sicurezza il paese.
Oggi inizierà la conta dei danni e si continuerà a monitorare la situazione meteo. Sono attesi nuovi temporali.
Non si rilevano al momento problemi di stabilità per gli edifici e agli sfollati si darà la possibilità, accompagnati, di entrare nella zona rossa, quella di pericolo e maggiormente colpita.

I vigili del fuoco sono al lavoro per liberare la strada principale, la SP67, che dovrebbe essere ripristinata e che da Taceno sale verso Premana, ancora parzialmente isolata.

Il governo ci dia lo stato di calamità“: questo l’appello del sindaco di Casargo, Antonio, Leonardo Pasquini. “La situazione è sotto controllo ma l’allerta rimane alta,” dichiara all’AdnKronos. “I danni sono ingenti, ma non ci sono per fortuna vittime.”
Gli sfollati ora sono 140,” precisa il primo cittadino, fornendo un aggiornamento rispetto al numero (200) inizialmente indicato dai vigili del fuoco.
E’ stata l’Areu Lombardia, in seguito, a fornire il bilancio aggiornato, di 80 evacuati: rispetto alla prima conta sommaria di circa 200 sfollati mancano diversi turisti che hanno lasciato il paese e persone che hanno potuto fare ritorno alle proprie abitazioni. La maggior parte degli sfollati, circa 70, ha trovato alloggio nella scuola alberghiera. Lo stato di maxiemergenza si è chiuso dopo le 23.

Il soccorso alpino, stazione di Valsassina e Valvarrone, è impegnato da ieri sera in operazioni di protezione civile: le verifiche hanno permesso di escludere la presenza di persone sotto la massa di pietre e fango, non ci sono vittime. Trenta i tecnici operativi per tutta la notte, insieme con vigili del fuoco e autorità, per fare fronte all’emergenza straordinaria. Le squadre sono ancora sul posto a presidio di persone, case e strade, nell’attesa che la situazione torni alla normalità.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale:

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Previsioni Meteo, bollettini, allerte e notizie di scienza con l’APP di MeteoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play