Maltempo, Arezzo devastata da un “groppo di vento”: città in ginocchio [GALLERY]

/
MeteoWeb

Una tempesta con cosiddetto “groppo di vento” ha colpito questo pomeriggio intorno alle 15.15 la città di Arezzo. Un forte temporale unito a una grandinata e raffiche di vento, che hanno superato gli 80 Km orari e sfiorando in alcuni momenti i 100, in pochi minuti hanno provocato danni ingenti, scoperchiando tetti e coperture e causando la caduta di alberi e rami. In termini meteorologici, come spiega Bernardo Gozzini amministratore unico del Lamma, si sarebbe verificato un “groppo di vento”, cioè un incremento violento della velocità media del vento che ha dato origine a un colpo provocato dalle forti correnti che si trovano all’interno della cella temporalesca. La Sala operativa provinciale della Protezione civile e il Comune di Arezzo stanno sta coordinando le operazioni di intervento post evento e liberando le strade dai detriti, anche grazie alla collaborazione dei volontari. E’ in corso la stima dei danni.

Oltre 150 richieste di intervento in giornata ad Arezzo ai vigili del fuoco dopo la tromba d’aria che ha colpito la citta’. Trenta, riferiscono i pompieri, sono stati stati eseguiti. Si segnalano danni al palazzetto dello sport e ad una casa di riposo. Una gru edile e’ caduta nella zona del palazzo degli affari e si segnalano danni nella zona industriale di Battifolle.

Maltempo Arezzo: il Comune chiederà lo “stato d’emergenza”

L’amministrazione comunale di Arezzo ha intenzione di chiedere alla Regione lo stato di emergenza in seguito alla violenta grandinata e alla tromba d’aria che si sono abbattute sulla città oggi pomeriggio in pochi minuti. Il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini e l’assessore alla protezione civile Barbara Magi fin dai primi minuti del nubifragio hanno monitorato di persona la situazione spostandosi nelle zone della città maggiormente colpite. Sono state mobilitate tutte le risorse comunali disponibili, quelle relative al volontariato, nonché le ditte convenzionate con il Comune. L’assessore Lucia Tanti ha fatto un sopralluogo al palazzetto dello sport Mario d’Agata e si è attivata per eventuali necessità correlate ai servizi sociali. Il sindaco Alessandro Ghinelli, fuori città per un breve periodo di vacanza, è immediatamente rientrato ad Arezzo.  ”Era doveroso tornare per verificare direttamente quanto accaduto – ha spiegato il sindaco – Ci vorranno alcuni giorni per fare un bilancio dei danni e tornare alla normalità. Faremo tutto quello che è in nostro potere per sostenere i cittadini per far fronte a questa emergenza”. Ad Arezzo i vigili del fuoco segnalano danni al palazzetto dello sport e ad una casa di riposo. Una gru edile è caduta nella zona del palazzo degli affari e si segnalano danni nella zona industriale di Battifolle.