Grecia “epicentro” del ciclone dello Jonio: tanto freddo, neve diffusa e venti fino a 100km/h. Violenta tempesta di grandine su Creta [FOTO e VIDEO]

/
MeteoWeb

Le temperature sono scese di circa 10°C in Grecia con l’arrivo del fronte freddo che ha portato neve e forti venti tanto da alterare il trasporto sia via mare che via terra. Da quando il fronte freddo ha iniziato a colpire la Grecia nella sera di venerdì 22 febbraio, i Vigili del Fuoco hanno ricevuto centinaia e centinaia di richieste di soccorso. Venti di 60-90km/h, con raffiche fino a 100km/h, hanno portato alla cancellazione di tutte le partenze dei traghetti dai porti de Il Pireo, Rafina e Laurio nei giorni scorsi, abbattendo anche alberi e linee elettriche e causando molti danni. Ai mezzi più pesanti e a quelli più grandi è stato vietato il transito a causa dei forti venti, mentre la neve ha richiesto l’utilizzo delle catene in diverse parti della rete stradale nazionale. Diversi i voli cancellati durante il weekend.

L’isola di Samotracia è stata particolarmente colpita. Secondo il sindaco locale, la neve ha ricoperto tutta l’isola e ha superato un metro di altezza a Chora, la città principale, e in altre aree, mentre l’intera rete stradale è stata chiusa. I mezzi che avrebbero dovuto ripulire le strade sono stati costretti ad interrompere le operazioni a causa delle condizioni di blizzard che hanno ridotto la visibilità e reso le operazioni molto pericolose. Fino a 20cm di neve sono caduti anche nelle aree di Trikala, Karditsa e Larissa. Anche i residenti di Salonicco, Florina, Kozani, Kastoria, Alessandropoli e altre importanti località hanno visto le loro città vestirsi di bianco nel weekend, con le autorità che avvisavano che la neve avrebbe potuto trasformarsi in ghiaccio nella notte. Le temperature erano infatti di -6°C a Florina, -4°C a Kozani, -3°C a Kastoria e -2°C ad Alessandropoli, Kavala e Serres.

L’isola di Creta è stata invece colpita da una potente tempesta di grandine, come potrete vedere in uno dei video in fondo all’articolo, che ha letteralmente riempito l’autostrada di Retimo- Heraklion con accumuli molto grandi, tanto da sembrare neve al suolo.

Oggi, 25 febbraio, sono decine le scuole chiuse nel nord della Grecia, a Creta e in altre parti dello stato con il maltempo che continua a tenere stretta la morsa sul Paese, portando ancora nevicate diffuse e causando problemi ai trasporti. Dopo aver colpito pesantemente il nord dello stato nel weekend, ora le tempeste si estenderanno in molte parti del Paese e le condizioni dovrebbero migliorare a partire da domani 26 febbraio.