Maltempo Nord Italia con vento, pioggia e evacuazioni: nubifragio nel Bresciano, donna dispersa in un torrente, frana in Valchiavenna [FOTO LIVE]

Ancora maltempo in Nord Italia: un nubifragio si è abbattuto nel bresciano, mentre una donna è dispersa nel Bergamasco

  • Foto di Cristian Schena
    Foto di Cristian Schena
  • Foto di Cristian Schena
    Foto di Cristian Schena
  • Foto di Cristian Schena
    Foto di Cristian Schena
  • Foto di Cristian Schena
    Foto di Cristian Schena
  • Immagine di repertorio
    Immagine di repertorio
/
MeteoWeb

Ancora maltempo in Nord Italia, mentre il Centro Sud boccheggia dal caldo con temperature superiori ai +40°C e punte fino a +50°C. Diverse le zone colpite: un nubifragio si è abbattuto nel bresciano. Nel cielo sopra città e provincia si è formata una nuova ‘supercella’ che ha scaricato a terra grandine e pioggia. Forti raffiche di vento anche superiori ai 100 Km/h. Decine gli interventi dei Vigili del fuoco con gravi danni alle abitazioni e ai tetti segnalate da Maclodio a Castelcovati. 

Il maltempo ha provocato gravi danni nella zona della Bassa bresciana tra i paesi di Castelcovati, Maclodio, Torbole Casaglia e Roncadelle. Il vento forte ha scoperchiato tetti di case e aziende e abbattuto alberi. A Brescia un calo di tensione elettrica ha colpito il termovalorizzatore di A2A con una fuoriuscita di vapore acqueo preceduto da un’esplosione che ha allarmato i residenti. A2A assicura che non c’e’ stata fuoriuscita di inquinanti. Sempre in citta’ in tilt la metropolitana a causa di alcuni alberi caduti sulla linea esterna.

Tromba d’aria nel pavese: danni ingenti 

Vento con raffiche fino a cento chilometri orari, pioggia battente e grandine. Una tromba d’aria ha sferzato il Pavese e la Lomellina. Centinaia le chiamate ai Vigili del Fuoco con decine di alberi abbattuti a Certosa e Giussago, mentre la pioggia intensa ha allagato numerosi scantinati a Gambolò. La tempesta di vento ha fatto danni soprattutto fra Certosa e Giussago con un enorme pino è stato sradicato al cimitero di Turago, dove sono caduti calcinacci dalla chiesa. Gli uomini della Protezione civile sono intervenuti per aiutare i cittadini.

Maltempo nel Verbano

I vigili del fuoco di Varese sono intervenuti per decine di interventi causa la forte ondata di maltempo che ha colpito il medio e alto Verbano. Oltre trenta le richieste di soccorso: a Luino un veicolo in transito è stato colpito da una pianta, illeso il conducente; nella frazione di Colmegna un albero è rovinato su un’auto in sosta. A Maccagno con Pino e Veddasca diversi gli alberi caduti sulle strade mentre due edifici sono stati scoperchiati, le lamiere del tetto trasportate a decine di metri hanno colpito diverse abitazioni. In un edificio colpito da pezzi di copertura sono esplose le finestre, illesi gli occupanti che sono riusciti a mettersi a riparo. A Castelveccana c’è anche stato l’incendio di un abitazione: i vigili del fuoco intervenuti con due automezzi hanno spento il rogo.

Frana incombe in Valchiavenna: 20 evacuati

Forti boati hanno accompagnato il distacco di una frana in località Motta di Calestro, nel territorio comunale di Villa di Chiavenna (Sondrio). La presenza di reti e muri di protezione ha evitato che il materiale franato finisse sulle case.

Il sindaco, in considerazione delle previsioni meteo che, nelle prossime ore, prevedono nuove e forti precipitazioni piovose nella zona, ha disposto a titolo precauzionale l’evacuazione di 20 persone le cui abitazioni si trovano in un’area dove sono possibili altre scariche di detriti.

Anziana dispersa in un torrente

Nel Bergamasco sono scattate oggi le ricerche di una donna di 87 anni, scomparsa da 24 ore a Torre de’ Roveri. Le ricerche sono concentrate nei pressi del torrente Bordogna, sul greto sono stati trovati dei panni sporchi che probabilmente la donna era andata a lavare. L’allarme alle 14 di oggi da una segnalazione di un nipote: per le ricerche sono entrate in azione le squadre dei vigili del fuoco da Bergamo, sul posto è poi stato mandato anche un elicottero, sempre dei vigili del fuoco, da Malpensa con le squadre del nucleo Saf.

Bomba d’acqua su Lodi, vento oltre 80 chilometri

Una bomba d’acqua accompagnata da violente raffiche di vento si è abbattuta su Lodi e dintorni stasera. A Lodi le raffiche di vento hanno raggiunto gli 80 chilometri orari, un albero si è spezzato abbattendosi sul ponte dell’Adda e bloccando, così, la circolazione stradale fino alla rimozione grazie all’intervento dei vigili del fuoco; e una parte di un altro albero si è abbattuta, sempre nel capoluogo, sul viale in entrata della citta’: viale Milano. A Sant’Angelo Lodigiano, le raffiche di vento hanno raggiunto gli 88 chilometri orari, molti rami si sono staccati dagli alberi anche in centro storico e in via Trento e Trieste e’ crollato un albero.

Forti temporali sulla A26 Gravellona-Toce

Un violento temporale si è abbattuto nel tardo pomeriggio di oggi su Casale Monferrato interessando anche la A26 ‘Genova-Gravellona’, in particolare il viadotto del Po, al chilometro 92+500, per via della caduta di un albero che ha invaso la sede stradale. Sul posto e’ subito intervenuta la Polizia Stradale. Fortunatamente non sono stati segnalati feriti, auto colpite o particolari problemi di traffico.

Emergenza rientrata in Piemonte: 150 turisti in salvo

Possono rientrare nel campeggio e negli alberghi che li ospitavano i 150 turisti che erano stati evacuati nel primo pomeriggio in via precauzionale a Formazza. Il provvedimento era stato assunto dopo le forti piogge di questa mattina, che avevano causato alcune frane. In una riunione tenuta alle 18.30 in municipio, e’ stato dichiarato cessato il pericolo e si e’ dato il via libera al rientro, anche in considerazione dei bollettini meteo che prevedono un netto miglioramento.