Maltempo, il Burian si intensifica nel Regno Unito: neve sulla costa orientale e a Londra, Scozia la più colpita [GALLERY]

/
MeteoWeb

Il Burian si è intensificato in tutto il Regno Unito, provocando forti nevicate e ulteriore scompiglio dopo che le temperature durante la notte sono scese a -12°C in alcune aree. Allerte per neve sono in vigore in Scozia, Inghilterra del nord, East Midlands, est e sud-est dell’Inghilterra e Londra.

Centinaia di scuole sono rimaste chiuse – 400 solo in Scozia, con altre centinaia in Inghilterra – e il trasporto pubblico è duramente colpito dalle avverse condizioni meteorologiche. Molti voli sono stati cancellati – oltre 100 solo all’aeroporto di Heathrow – e gli operatori ferroviari hanno avvisato che le interruzioni continueranno per tutta la giornata di oggi, mercoledì 28 febbraio. Oltre 500 case sono rimaste senza energia elettrica a Cowgate, Newcastle.

Le aree del nord-est hanno ricevuto la maggior parte della neve, con molte strade completamente impraticabili. La neve ha trasformato le campagne e le viste delle città in paesaggi da cartolina, come potete vedere nelle immagini della gallery a corredo dell’articolo. Anche Londra si è svegliata sotto uno spesso strato di neve questa mattina, come la maggior parte della costa orientale. Il Met Office prevede fino a 10 cm di neve fino alle 18 di giovedì 29 febbraio, con la possibilità di 40 cm sulle colline e -10°C. Un’altra allerta è stata diramata dalle 14 di giovedì alle 8 di venerdì per neve e ghiaccio sul sud-ovest, Galles, West Midlands, Londra e il sud-est.

Per quanto riguarda la Scozia, sepolta dalla neve, le autorità fanno sapere che le allerte per neve e venti gelidi potrebbero presto diventare allerte rosse per le condizioni estreme in alcune aree, che significherebbero la possibilità di danni diffusi, di interruzioni del traffico e dell’elettricità e di pericolo per le vite umane. In Scozia le strade sono paralizzate, gli incidenti si susseguono e molte zone sono rimaste senza energia elettrica.

Il Regno Unito sta vivendo quella che è annunciata come la settimana più fredda dell’inverno degli ultimi 5 anni. La temperatura più bassa registrata nella scorsa notte è stata di -11.7°C a South Farnborough. In altre zone del Paese, diversi posti sono scesi oltre le due cifre negative, per esempio i -11.5°C di Cairnwell, in Scozia, i -11.4°C di Ravensworth, nel North Yorkshire, e i -10.9°C di Frittenden, nel Kent. La maggior parte della Gran Bretagna non vedrà temperature oltre lo zero almeno fino a domani.

Da domani, i meteorologi prevedono che un’altra perturbazione, la “tempesta Emma” porterà blizzard, burrasche e neve quando incontrerà il Burian proveniente da est. La tempesta si muoverà verso nord sull’Europa e dovrebbe colpire il Regno Unito giovedì e venerdì. Sarà “notevolmente distruttiva” e porterà il rischio di blackout elettrici e ritardi nei trasporti.