Maltempo al Nord/Est, fenomeni estremi tra Veneto e Friuli Venezia Giulia [FOTO e VIDEO]

/
MeteoWeb

Il weekend si conclude con una forte ondata di maltempo al Nord/Est, tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove nella serata di Domenica abbiamo avuto violenti temporali. In Veneto, tra le province di Padova e Venezia, il maltempo ha provocato allagamenti per la pioggia e danni per il forte vento con alberi sradicati nella stessa area del Brenta devastata tre anni fa da uno dei tornado più violenti della storia d’Italia. Questa notte, invece, i danni fortunatamente sono stati più lievi: i Vigili del Fuoco hanno ricevuto oltre 200 chiamate con richieste di soccorso.

Maltempo anche in Friuli Venezia Giulia e in particolare nella zona orientale della regione. Poco dopo le 18 un violento temporale accompagnato da forti raffiche di vento e grandine ha investito le zone di Palmanova e Torviscosa. Al momento, i Vigili del Fuoco hanno effettuato vari interventi a causa di allagamenti e rami pericolanti o caduti nel comune di Santa Maria la Longa. Un altro fronte temporalesco ha colpito Gorizia e Trieste. Tanti i bagnanti del litorale triestino che, sorpresi dall’acquazzone, sono scappati dalla spiaggia riparandosi nei locali della zona o nelle auto. Nel pomeriggio di domenica, alle ore 18.21, durante un temporale nella zona di Palmanova un fulmine ha colpito l’edificio dove sono collocate le sale operative del 112, dell’emergenza sanitaria e della Protezione civile. Anche se tutti i meccanismi di protezione elettrica hanno fatto quanto dovuto, proteggendo le apparecchiature telefoniche ed informatiche, che non hanno riscontrato danni, c’e’ stata una mini interruzione di corrente che ha coinvolto tutti i computer dell’ultimo piano. Sono state prontamente attivate le procedure di disaster recovery, commutando le telefonate sulla centrale di Brescia, per tutto il tempo necessario alla ripartenza e al controllo dei computer. Dopo circa 30 minuti, una volta completati i controlli, le centrali sono tornate alla normale operatività. Non c’e’ stata, comunque, alcuna interruzione di servizio, anche se, durante la fase di ripartenza si e’ rilevato qualche rallentamento nella gestione del servizio.