Meteo Italia, situazione e previsioni: ondata di freddo invernale in atto, tra stasera e domani ulteriore calo delle temperature [MAPPE]

  • La Galaverna di stamattina in pianura Padana
    La Galaverna di stamattina in pianura Padana
  • L'immagine satellitare attuale sull'Italia: bel tempo al Centro/Nord, ultime nubi residue sulle Adriatiche e al Sud
    L'immagine satellitare attuale sull'Italia: bel tempo al Centro/Nord, ultime nubi residue sulle Adriatiche e al Sud
/
MeteoWeb

Meteo – E’ arrivato il freddo invernale sull’Italia, con temperature ben inferiori rispetto alle medie del periodo. Stamattina le minime sono scese abbondantemente sottozero al Nord, anche in pianura Padana, soprattutto in Piemonte ma anche in Veneto e nei fondovalle alpini con estesi fenomeni di galaverna. Da segnalare ben -5°C a Vercelli e Asti, -3°C a Belluno, Alessandria e Sondrio, -2°C a Bergamo, Novara, Vicenza, Treviso e Aosta, -1°C a Verona, Mantova, Cremona, Pavia e Udine, mentre sulle Alpi abbiamo avuto valori polari con -11°C a Livigno, -10°C a Marebbe, -9°C a Santo Stefano di Cadore, -8°C a Canazei e Sappada, -7°C a Moena e Falcade, -6°C a Cortina d’Ampezzo e Valfurva, -5°C a Bormio. Molto freddo anche nelle zone interne del Centro, con temperature minime di +2°C a Firenze, Viterbo, Latina e Frosinone. Ed è una giornata molto fredda ache nelle ore diurne, tanto che Roma e Napoli non hanno superato i +12°C, Bari s’è fermata a +11°C, Pescara addirittura a +9°C. Temperature tipicamente invernali anche al Sud, dove soffiano impetuosi venti di maestrale che nella notte hanno raggiunto i 107km/h a Brindisi e i 63km/h a Reggio Calabria. Clima ancora mite, invece, nella Sicilia orientale dove sia Catania che Siracusa hanno raggiunto i +19°C, un valore molto più elevato rispetto ai +15°C di Palermo e ai +14°C di Trapani, le città della Sicilia occidentale più esposte all’ondata di freddo in atto. La temperatura ha raggiunto i +15°C anche a Cagliari e Reggio Calabria, che sull’estremità meridionale dello Stivale è oggi la città più “calda” dell’Italia insulare, pur con una temperatura decisamente bassa rispetto alla norma del periodo.

Nelle prossime ore farà ancora più freddo, seppur con maltempo e venti in attenuazione: nel pomeriggio avremo le ultime piogge residue in Puglia e nella Sicilia tirrenica, mentre domani, Martedì 28 Novembre, splenderà il sole in quasi tutt’Italia, con un nuovo peggioramento che inizierà in mattinata nella Liguria centro/orientale e si estenderà nel pomeriggio/sera anche a Corsica, Toscana, Umbria, alto Lazio e pianura Padana, ma senza fenomeni estremi: le piogge più forti colpiranno Corsica, Liguria orientale e Toscana. I venti ruoteranno dal forte maestrale di oggi a un più lieve libeccio, che diventerà sostenuto soltanto nella serata di Martedì sull’alto Tirreno (per poi rinforzarsi in tutt’Italia nei giorni successivi). Le temperature diminuiranno sensibilmente stasera dopo il tramonto, e sarà una notte gelida in tutt’Italia, ben più fredda rispetto a quella precedente soprattutto al Sud, con estese gelate fino a bassa quota. Anche le massime di domani saranno ancora più basse rispetto a quelle di oggi, mentre Mercoledì 29 – dopodomani – avremo un netto rialzo delle temperature in tutto il Paese. Ma di questo parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti. Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: