Meteo, misteriose nuvole nel cielo del Sud Italia: lo spettacolo dell’Arcobaleno di Fuoco [FOTO]

Misteriose nuvole dalla forma allungata e dai colori accesi e quasi fosforescenti hanno incantato i residenti dell'area dello Stretto di Messina: ecco le bellissime immagini e di cosa si tratta

/
MeteoWeb

Spettacolari immagini arrivano dal cielo sullo Stretto di Messina, dove sono state fotografate nuvole dall’aspetto misterioso. Come potete vedere dalle foto contenute nella gallery scorrevole a corredo dell’articolo, le nuvole presentavano una particolare forma allungata ma soprattutto erano illuminate da colori accesi, quasi fosforescenti, che dall’azzurro andavano al rosso per creare uno spettacolo mozzafiato. Probabilmente si tratta di un Arcobaleno di Fuoco, un fenomeno meteo raro e affascinante. Nonostante il nome possa incutere un minimo di inquietudine e paura, il fenomeno non presenta alcun pericolo; anzi è un vero spettacolo per quanti hanno la possibilità di ammirarlo.

L’Arcobaleno di Fuoco deve il suo nome proprio al suo aspetto caratteristico, che può assumere la forma di una fiamma, ma si tratta semplicemente di un arco circumorizzontale. Si può verificare quando il cielo è popolato dai cirri, il tipo di nuvole presenti nell’alta troposfera sotto forma di filamenti bianchi o di chiazze biancastre disposte in strette bande, dall’aspetto filamentoso o setoso. Le nuvole che creano l’affascinante fenomeno sono composte da piccoli aghetti di ghiaccio e posizionate a quote solitamente comprese tra i 10 e i 12 mila metri. Quando il sole illumina i cirri ad alta quota, si può creare questo alone che appare parallelo all’orizzonte, senza quindi la classica forma dell’arcobaleno che parte dal suolo, arriva in alto e poi torna verso il basso.

E’ un arcobaleno orizzontale molto raro soprattutto in Italia, più frequente invece a latitudini più basse negli Stati Uniti d’America o in Asia. Il fenomeno non va confuso con le “nubi iridescenti”, ossia quelle nubi associate in linea di massima a condizioni di maltempo o comunque di forte vento, con altocumuli, cumulonembi o nubi lenticolari. L’Arcobaleno di Fuoco, invece, si verifica in condizioni di bel tempo, come quelle che stanno interessando il Sud Italia in queste ore, grazie al sole alto in cielo durante le ore centrali della giornata e alla contemporanea presenza di cirri, nubi che non causano precipitazioni nell’atmosfera.