Meteo, nuova irruzione artica raggiungerà l’Italia e i Balcani: fino a -15°C sotto la media, neve a bassa quota e rischio gelate [MAPPE]

Previsioni Meteo, da domenica 12 maggio una nuova ondata di freddo si spingerà fino all'Italia e ai Balcani, portando con sé neve a bassa quota, il rischio di devastanti gelate e molto molto freddo per questo periodo dell'anno

/
MeteoWeb

 

Previsioni Meteo – Le ondate di freddo non sembrano voler smettere di colpire l’Europa in questa travagliata primavera. Per l’Europa centrale, infatti, sta prendendo forma una nuova profonda depressione per l’inizio della prossima settimana che porterà una massa d’aria molto fredda a sud fino al Mediterraneo e ai Balcani, appena una settimana dopo l’ondata di freddo record della scorsa settimana. Nei prossimi giorni non sarà una sorpresa vedere nevicate in pianura e ancora altre devastanti gelate.

Come è possibile vedere dalle mappe contenute nella gallery scorrevole in alto, la massa d’aria molto fredda si sviluppa sul fianco orientale di una dorsale in rafforzamento sull’Europa occidentale e il Mare del Nord, sabato 11 e domenica 12 maggio. Un’importante ondata di freddo si spingerà dunque verso l’Europa continentale, con un forte flusso meridionale mentre la potente dorsale si stabilizza sull’Europa occidentale e il Nord Atlantico. Da lunedì 13 maggio, la dorsale si spingerà anche sul Nord Europa e chiuderà il modello con una grande goccia fredda che si svilupperà sull’Europa centro-meridionale. La massa d’aria fredda si starà già diffondendo sul Mediterraneo in quel momento e le temperature più basse ai medi livelli sono previste per martedì 14 maggio. La neve potrebbe raggiungere quote molto basse intorno alle Alpi e ai Balcani occidentali e nordoccidentali.

Guardando le anomalie della temperatura a 2m, è possibile vedere anomalie davvero estreme durante le ore diurne da domenica 12 a mercoledì 15 maggio. La massa d’aria molto fredda si diffonderà sulla Germania orientale, sulla Repubblica Ceca e sulla Polonia occidentale verso Austria e Penisola Balcanica nordoccidentale nella giornata di domenica 12. Continuerà poi a diffondersi sull’intera Polonia, sulla Penisola Balcanica occidentale e sull’Italia lunedì 13. Martedì, avremo il picco di questa ondata di freddo centrato sulla Penisola Balcanica con temperature fino a 15°C sotto la media! La massa d’aria fredda si diffonderà anche al Mediterraneo meridionale. A metà settimana, il freddo inizierà a diminuire ma mercoledì 15 maggio sarà una giornata molto fredda sui Balcani e verso la Polonia, così come in Italia e sul Mediterraneo centro-meridionale.

Meteo, la nuova irruzione artica determinerà contrasti termici shock: +7°C sui Balcani, +30°C in Russia nel weekend! [MAPPE]

I giorni da martedì 15 a giovedì 16 maggio potrebbero portare ancora nuove devastanti gelate mattutine in alcune parti dell’Europa, in grado di mettere in ginocchio le coltivazioni. Questo dipenderà fortemente dai cieli sereni e dalla posizione del sistema di alta pressione, ma il potenziale per quello che sarebbe un altro duro colpo all’agricoltura in alcune zone del continente esiste tutto. Come detto, l’ondata di freddo inizierà ad indebolirsi a metà settimana, mentre la dorsale si spingerà sull’area artica. Nel frattempo, persisteranno condizioni molto calde sulla Penisola Iberica, dove è attesa la prima ondata di caldo dell’anno.

Continuate a seguire MeteoWeb per restare aggiornati sull’evoluzione della situazione e per avere le previsioni dettagliate per l’Italia.