Mont Saint-Michel, la “marea del secolo” lascia senza fiato [FOTO]

  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
  • LaPresse/REUTERS
    LaPresse/REUTERS
/
MeteoWeb

La “marea del secolo” non ha deluso le aspettative, ha infatti raggiunto l’equivalente di un edificio di quattro piani di altezza e ha offerto uno spettacolo straordinario a chi ha voluto assistere al fenomeno in prima persona. Per la prima volta in questo millennio, completamente sommersa la passerella che collega la costa con Mont Saint-Michel, classificato Patrimonio dell’Umanità dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) dal 1979. E’ un fenomeno che si ripete ciclicamente ogni diciotto anni, e circonda d’acqua questo isolotto  situato a 170 metri sul livello del mare.

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

La “marea del secolo”, che potremo rivedere solo a marzo 2033, si verifica a seguito dell’insolito allineamento del Sole e della Luna, le cui masse attirano le acque eccezionalmente nella stessa direzione, funzionando come una sorta di magnete su mari. Il picco si è toccato alle 20:03 ora locale con un rapporto di 119 su una scala di 120 punti, secondo il Servizio Idrografico, che segnala inoltre altre tre date in cui la mare potrebbe tornare a livelli rilevanti: 19 aprile, 31 agosto, 29 settembre e il 28 ottobre.

L’evento ha attirato decine di migliaia di spettatori, accorsi con largo anticipo per godersi la danza delle acque. Solo nella vicina Saint-Malo sono giunte circa 20.000 persone. Purtroppo però la giornata ha portato con sé anche due morti sulla costa vicino a Ile Grande y Rocher de Saint-Nicolas, apparentemente inghiottiti dalle maree in una giornata di vento leggero e mare calmo.