Museo Egizio di Torino, Renzi: “un passato che ci aiuta a guardare al futuro” [FOTO]

  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
  • La Presse/Marco Alpozzi
    La Presse/Marco Alpozzi
/
MeteoWeb

Renzi stamane al Museo Egizio di Torino ha lodato anche la città di Torino:  “ha saputo ripensare a sè stessa”

“Si dice che nei musei si guarda al passato, ma il Museo egizio di Torino ci aiuta a guardare al futuro di Torino e dell’Italia”. Così il premier Matteo Renzi, che questa mattina ha visitato il museo presieduto da Evelina Christillin ricordando che non è la prima volta che è venuto a Torino. “Ho visitato gli stabilimenti Fca e l’università. Sono venuto a Torino per sostenere la campagna elettorale di Fassino”, ha ricordato Renzi sottolineando che “sappiamo quanto si sia trasformata Torino grazie a iniziative culturali. È una città che ha ripensato se stessa e ha saputo immaginare il proprio futuro prima di altre”.