Nobel per la Medicina: premio assegnato a James Allison e Tasuku Honjo per la scoperta dell’immunoterapia anticancro

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/
MeteoWeb

Il Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina 2018 è stato assegnato a James P. Allison e a Tasuku Honjo per la scoperta dell’immunoterapia anticancro: l’annuncio è avvenuto presso il Karolinska Institutet di Stoccolma in Svezia, in diretta su internet e sui social network.
Il riconoscimento ammonta quest’anno a 9 milioni di corone svedesi (oltre 871 mila euro).
Dal 1901 al 2017 sono stati 108 i premi Nobel per la Medicina o la Fisiologia, consegnati a un totale di 214 scienziati (il riconoscimento viene assegnato spesso a più di una persona).

Le ricerche premiate nel 2018 hanno portato alla luce per la prima volta i meccanismi con i quali le cellule del sistema immunitario attaccano quelle tumorali.
Allison ha aperto la strada studiando le proteine che funzionano come un freno del sistema immunitario e intuendo le loro grandi potenzialità: manipolando il loro freno naturale è possibile aggredire i tumori con nuove armi.
Honjo ha scoperto una proteina delle cellule tumorali che funziona come un freno, ma con un meccanismo d’azione diverso rispetto a quelli noti fino a quel momento.