Obiettivo Luna, India: partita la missione Chandrayaan-2 [GALLERY]

Una missione da 145 milioni di dollari che potrebbe consentire all'India di diventare la quarta nazione a toccare il suolo della Luna

  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
  • AFP/LaPresse
    AFP/LaPresse
/

Partita dal centro spaziale di Sriharikota la missione lunare Chandrayaan-2: il lancio è avvenuto come previsto alle 14:43 locali dalla base di Sriharikota, un’isola al largo dello Stato meridionale dell’Andhra Pradesh.

Il primo tentativo di lancio, lo scorso il 15 luglio, non ha avuto successo: meno di un’ora prima dell’orario previsto, l’ISRO ha comunicato il rinvio a causa di “un problema tecnico” al veicolo di lancio satellitare geosincrono Mark III (GSLV Mk III).

Chandrayaan 2 ha come obiettivo quello di portare 3 veicoli sulla superficie lunare –  un orbiter, un lander e un rover a energia solare – per cercare tracce di acqua e altri materiali sul suolo, misurare eventuali scosse sismiche e studiare l’atmosfera lunare. Il lander Pragyam dovrebbe raggiungere sul Polo Sud della Luna il prossimo 7 settembre.
Una missione da 145 milioni di dollari che potrebbe consentire all’India di diventare la quarta nazione dopo Stati Uniti, Russia e Cina a toccare il suolo lunare.