Oggi a Termoli un convegno su Marte e Ufo: “novità mondiali nella ricerca di confine”

/
MeteoWeb

Il giorno sabato 18 marzo 2017 oramai è giunto e l’attesa è febbrile per il grande evento di Termoli in programma alle ore 17,00 nei locali del MACTE in via Giappone. L’ingresso sarò gratuito. Il titolo del secondo convegno nazionale di esoarcheologia è molto significativo: “Da Marte, ai Sumeri, agli antichi Egizi”. Un tema elettrizzante e di estremo interesse renderà il pomeriggio prefestivo succulento. Infatti, si parlerà di sconcertanti probabili strutture artificiali, artefatti ed animali (si proprio così) su Marte, ma anche di antichi popoli ed alieni.  Tra le migliaia di immagini inviate dalle sonde spaziali interplanetarie e dai rover come Curiosity, Opportunity, Spirit, ne sono state individuate, tramite un’attenta opera di ricerca, alcune che lasciano letteralmente a bocca aperta per quanto mostrano. Gli scettici sostengono che si tratta di pareidolia, ma i due ricercatori, forti delle troppe evidenze, mostreranno che le versioni “ufficiali” fornite dagli enti spaziali e dai governi, presentano molte lacune tanto da far insorgere forte il sospetto di un’opera di occultamento della verità. Ad esempio, la NASA ha sostenuto e sostiene tuttora che il famoso Volto su Marte è solo frutto di pareidolia. Tuttavia, una sorprendente scoperta proprio nei suoi pressi metterà in discussione questa affermazione. Ma poi, che ci fanno delle cupole su Marte? E perché nelle immagini sembra di vedere degli animali, statue, città, piramidi, sfere sospese (sonde aliene?) e tanti altri apparenti artefatti e strutture forse artificiali? I protagonisti saranno l’ing. Ennio Piccaluga, tra i primi al mondo nel 2007 a dimostrare l’esistenza di acqua salata su Marte (la NASA l’ha annunciato a settembre 2015) ed il dr. Angelo Carannante presidente del C.UFO.M. alias Centro Ufologico Mediterraneo. Nell’occasione sarà presentato il nuovo libro proprio di Piccaluga “Ritorno su Lahmu”. Per maggiori informazioni ci si può collegare al sito ufficiale del C.UFO.M. oppure telefonare ai numeri 339/6509535 o 320/0196376. In ogni caso si raccomanda di raggiungere la sala convegni con congruo anticipo per potersi comodamente sedere.