Ondata di caldo Africano, oggi il picco al Sud: verso i +40°C in Sicilia, temperature senza precedenti per Maggio al Sud [MAPPE e DATI]

/
MeteoWeb

Caldo record – Il Centro/Sud Italia sta vivendo le ore più calde di quest’ondata africana: dopo i +35°C misurati ieri pomeriggio a Palermo e Pantelleria, nella notte abbiamo avuto valori pazzeschi in Sicilia, fino a +33°C a Falcone e +32°C a Saponara nel messinese tirrenico, e adesso è una mattinata rovente su tutto il territorio meridionale nonostante i cieli siano coperti a causa di una compatta coltre di polvere e sabbia provenienti dal deserto del Sahara, talmente tanto fitta che oscura persino il sole. Proprio nelle zone meridionali della Sicilia, stamattina alle ore 10:00 abbiamo già +34°C a Comiso, +31°C a Ragusa, +30°C a Gela, Scicli e Santa Croce Camerina. E nella notte il marrobbio ha devastato Lampedusa, mentre al Nord imperversavano pioggia e grandine con venti gradi in meno.

Ma fa caldissimo anche in Aspromonte, sui rilievi di Reggio Calabria, sono impressionanti i +28°C di Arasì, i +27°C di Montebello Ionico e i +26°C di Roccaforte del Greco e Sant’Alessio in Aspromonte, tutti dati riferiti a quote medio/alte e registrati nelle prime ore del mattino. Fa caldo anche nel resto d’Italia, Roma è già a +22°C come Jesi, Cesenatico e Senigallia, mentre Ancona, Fano e Rimini registrano +21°C e infine Cesena, L’Aquila e Avezzano a +20°C. Caldo anomalo persino al Nord/Est con Venezia e Trieste a +19°C, Padova, Treviso, Vicenza e Pordenone a +18°C.

Nelle ore centrali della giornata, intorno alle 14:00, toccheremo le punte massime che si avvicineranno moltissimo ai +40°C nelle zone centrali e meridionali della Sicilia, tra Caltanissetta e Ragusa, e nelle zone interne della Calabria tra Cosenza e Vibo Valentia. Attenzione anche in Puglia, dove nel foggiano avremo temperature sui +35°C. Stavolta il caldo non sarà limitato alle zone tirreniche di Lazio, Campania, Calabria e Sicilia, perchè lo scirocco s’è calmato e non avremo più l’effetto stau/foehn che ieri ha creato grandi sbalzi termici tra il fresco-umido delle zone joniche e il caldo-secco di quelle tirreniche. Oggi, invece, farà caldo ovunque.

Eloquenti le mappe del modello Moloch elaborato dall’ISAC-CNR che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo. Oltre alle temperature, possiamo notare la persistenza di ulteriori fenomeni di maltempo al Nord, soprattutto in Lombardia ma anche nel Friuli Venezia Giulia, in Veneto e seppur in modo minore sulla Toscana, fino a stasera. Domani, invece, migliorerà mentre al Sud le temperature inizieranno lentamente a diminuire, rimanendo comunque ben superiori rispetto alle medie del periodo.

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: