PassivDom: le case stampate in 3D al 100% autosufficienti ed ecologiche [GALLERY]

/
MeteoWeb

L’ingegnere ucraino Max Gerbut, col suo team, è l’ideatore di PassivDom, case stampate in 3D al 100% autosufficienti ed ecologiche. Costruite in sole 8 ore ed in massimo un giorno per i modelli più complessi, strato su strato, da un robot, g razie alla tecnologia di stampa 3D, sono facilmente riposizionabili, modulari, completamente riciclabili e rispettose dell’ambiente.Costituite da fibre di carbonio, di basalto e vetro, in poliuretano e resina, presentano pannelli soalri, posizionati sul loro tetto, che coprono l’intera domanda energetica della casa (riscaldam enti, elettrodomestici ecc); una batteria per l’immagazzinamento dell’energia, in modo da fronteggiare eventi imprevisti come giornate piovose o di nebbia, fornendo energia alla casa per massimo 2 settimane senza luce solare; isolamento termico di altissima qualità, in modo da proteggere l’abitazione dai rumori esterni e trattenere efficacemente il calore al suo interno.Non mancano un sistema di raccolta e filtraggio dell’acqua piovana e dell’acqua generata dall’umidità dell’aria e un sistema di drenaggio.Completamente personalizzabili in base alle esigenze dei futuri proprietari, le PassivDom hanno un costo compreso tra i 31 mila e gli 81 mila euro e la loro dur ata è assicurata per 40 anni.Perfette per sopportare le temperature più rigide, a prova d’uragano, sono ideali per vivere immersi nella natura, senza rinunciare al le comodità di ogni giorno.