Previsioni Meteo Europa, la prossima settimana arriva il freddo: 2 irruzioni artiche manderanno l’estate K.O., anche in Italia [MAPPE]

/
MeteoWeb

Negli ultimi aggiornamenti, la tendenza meteorologica è diventato abbastanza dinamico sulla metà occidentale dell’Europa, tra le profonde depressioni dell’Atlantico a ovest e una persistente dorsale ad est. Ora è in arrivo un cambiamento molto più significativo, poiché la dorsale crollerà e una potente massa d’aria artica si diffonderà su gran parte del continente all’inizio della prossima settimana. Le temperature estive di cui abbiamo goduto in questo mese di settembre (ieri picchi record di +28°C in Lituania!) saranno congelate da due intense ondate di freddo. La prima e più debole ondata di freddo attraverserà parte dell’Europa in questo weekend, mentre una molto più intensa arriva dall’Artico nelle giornate di lunedì 24 e martedì 25 settembre, quando una massa d’aria molto fredda sarà spostata verso il Mediterraneo meridionale e il Nord Africa. Ma vediamo un po’ più nel dettaglio cosa ci riserverà il meteo nei prossimi giorni.

Domani 21 settembre

L’attuale modello meteorologico sull’Europa inizia a cambiare da domani, 21 settembre, quando una profonda depressione si spingerà sull’Europa occidentale e settentrionale. Una massa d’aria fredda si diffonderà dietro il fronte freddo dall’Atlantico fino all’Europa centrale, mentre la massa d’aria molto calda si diffonderà in direzione nord, verso la Scandinavia e l’Europa nordorientale.

Domenica 23 settembre

La profonda depressione dall’Europa occidentale si spingerà in direzione nord verso l’Artico e una dorsale si rafforzerà momentaneamente da sud-ovest verso l’Europa centrale. Questo dovrebbe produrre un certo recupero della massa d’aria più calda sull’area, mentre una nuova onda inizierà a svilupparsi sull’Europa occidentale con un dorsale in rafforzamento ad ovest, sopra l’Atlantico. Questo aprirà un canale verso nord e darà inizio ad una potente esplosione di aria artica verso l’Europa continentale.

Martedì 25 settembre

Il modello si inverte in maniera significativa e sviluppa un’intensa dorsale sul Nord Atlantico e sull’Europa occidentale. Ad est, una profonda depressione irrompe sull’Europa orientale. Questo stabilisce un flusso meridionale tra la dorsale e la depressione, che dall’Artico va direttamente verso sud. Un fronte artico si muove rapidamente sull’Europa centrale, i Balcani e il Mediterraneo.

Giovedì 27 settembre

La dorsale si rafforza ancora di più sull’Europa occidentale e si espande verso est. Di conseguenza, la profonda bassa pressione sull’Europa orientale e sulla Penisola Balcanica si spinge in direzione sud verso il Mediterraneo meridionale e porta condizioni molto fredde fino al Nord Africa.

Le due ondate di freddo sono ben visibili dalle mappe e dai grafici che trovate nella gallery a corredo dell’articolo. Scegliendo 4 località sparse in Europa, possiamo notare che a Londra la prima ondata di freddo arriverà già domani, 21 settembre, mentre l’esplosione di aria artica arriverà nelle ore serali di domenica 23. Anche a Francoforte la prima ondata arriverà domani, ma la seconda si farà attendere fino a lunedì 24. A Kragujevac, in Serbia, il primo freddo si farà sentire fin dalle prime ore di domenica 23, mentre l’aria artica arriverà il giorno seguente. A Catania, invece, l’aria artica farà la sua comparsa martedì 25 settembre.

Sembra chiaro, dunque, che all’inizio della prossima settimana assisteremo ad un cambiamento molto brusco e significativo: da temperature di fine estate a temperature di fine autunno. Sulle aree di montagna dell’Europa centrale e della Penisola Balcanica possiamo aspettarci già le prime nevicate. MeteoWeb continuerà a seguire l’evoluzione della situazione e a pubblicare altri aggiornamenti.