Previsioni Meteo, impressionante anomalia di Caldo in gran parte d’Europa: da lunedì 12 raggiungerà anche l’Italia, sarà l’Estate di San Martino [MAPPE e DETTAGLI]

/
MeteoWeb

Previsioni Meteo – Il modello sull’Europa è stato molto dinamico ultimamente, producendo forte maltempo sull’area mediterranea, caldo record su Balcani ed Europa orientale, molto freddo sull’Europa occidentale e sudoccidentale, persino neve in Spagna e Isole Britanniche. I modelli globali indicano tendenze simili anche per questa settimana sul Vecchio Continente, che a lungo termine implicano la continuazione di questo periodo di caldo almeno fino alla metà di novembre. Ecco i dettagli dei prossimi giorni.

Oggi, 5 novembre

Un’ampia dorsale domina l’Europa orientale e settentrionale, una depressione si muove, invece, sulla Penisola Iberica. Tra di loro, una massa d’aria molto calda si sposta sull’Europa centrale e verso l’area baltica. Una debole bassa pressione sul Mediterraneo porta ulteriori precipitazioni sull’Italia e verso le Alpi.

Martedì 6 novembre

La bassa pressione sull’Europa sudoccidentale si spinge verso il Mediterraneo occidentale, portando una massa d’aria molto più fredda su Spagna, Portogallo e Marocco. Una nuova e profonda depressione si sviluppa sul Nord Atlantico. Una dorsale in rafforzamento è centrata sull’area baltica e porta una massa d’aria estremamente calda sui livelli medi: oltre 16°C più calda della media per l’inizio di novembre!

Mercoledì 7 novembre

La forte dorsale sull’area baltica si sposta sulla Russia nordoccidentale con la massa d’aria caldissima spostata ancor di più verso nord-nordest. La bassa pressione sull’Europa occidentale si dissolve mentre viene spinta sul Mediterraneo settentrionale. La depressione sull’Atlantico si rafforza e per Isole Britanniche, Francia e Penisola Iberica si prospettano giorni piovosi e ventosi.

Giovedì 8 novembre

La dorsale sull’Europa nordorientale e sulla Russia nordoccidentale si indebolisce leggermente ma si espande anche al Nord Europa e all’area artica. Una grande depressione domina l’Atlantico e un’altra si sviluppa verso l’Europa sudoccidentale. Questo produrrà forti venti da sud-sudovest verso l’Europa centrale e occidentale.

Venerdì 9 novembre

Una forte dorsale domina l’area artica, mentre la profonda depressione nordatlantica si spinge sull’Europa sudoccidentale, portando condizioni di instabilità su Francia e Penisola Iberica. Una dorsale inizia a svilupparsi sul Mediterraneo, mentre una massa d’aria molto calda persiste sull’Europa settentrionale e nordorientale.

Sabato 10 novembre

La profonda depressione dell’Atlantico si avvicina ancor di più all’Europa occidentale, con un’onda che raggiunge anche l’area settentrionale del Mediterraneo, mentre sull’area artica persiste la dorsale. Questo modello dovrebbe favorire la diffusione di condizioni calde su gran parte del continente.

Domenica 11 novembre

La depressione sul Nord Atlantico si espande e domina la metà occidentale dell’Europa e il Nord Atlantico, portando una massa d’aria molto calda davanti a sé sull’Europa centrale e orientale. La dorsale sull’area artica si spinge verso la Russia settentrionale. Dall’inizio fino a metà della prossima settimana, una depressione persisterà sul Nord Atlantico e sull’Europa occidentale, mentre si svilupperà una dorsale dal Mediterraneo ai Balcani. Questo darà il via ad un periodo molto caldo per gran parte d’Europa, estendendo questo insolito periodo di temperature sopra la media stagionale per un’altra settimana.

MeteoWeb pubblicherà aggiornamenti sull’evoluzione della situazione nei prossimi giorni.