Previsioni Meteo, attenzione al 22-23 settembre: nel weekend dell’Equinozio d’Autunno un violentissimo ciclone Mediterraneo sull’Italia? Ecco l’ipotesi ECMWF

/
MeteoWeb

Previsioni Meteo – Scenari di maltempo stamani dal Centro Europeo di Reading, proprio in coincidenza con l’inizio dell’autunno astronomico previsto per il prossimo weekend con l’Equinozio d’Autunno che quest’anno scoccherà nella notte di Domenica 23 Settembre. Nelle nostre rubriche sul medio-lungo termine abbiamo già ipotizzato diversi giorni fa che nella terza decade del mese avrebbero potuto esserci scenari più pesantemente instabili sull’Italia. Naturalmente quelle indagini oltre i 7/8 giorni erano più approssimative e grossolane, per di più al di fuori degli schemi deterministici propri, quindi con poca informazione circa l’entità di un possibile peggioramento. Ma, dato che il “range” di indagine si è accorciato a 7/8 giorni, i modelli deterministici iniziano a inquadrare le possibili evoluzioni anche in termini barici più specifici.

Ed è proprio di stamani, ma a dire il vero con accenno anche in un aggiornamento di ieri, l’uscita del modello europeo ECMWF indicante proprio nel weekend dell’Equinozio, Sabato 22 e Domenica 23 Settembre, una possibile ciclogenesi mediterranea per incidenza di correnti fresche e perturbate nordatlantiche. Il modello europeo conferma il grande anticiclone che garantirà molte giornate con tempo mediamente estivo durante la settimana entrante, per un’ondata di caldo eccezionale che interesserà tutt’Europa a causa del transito sulle isole britanniche dell’Uragano Helene, seppure con fastidi temporaleschi qua e là, ma tipici dell’anticiclone. Tuttavia, in corrispondenza del prossimo weekend il tempo potrebbe cambiare e in maniera drastica, catapultando l’Italia in una circolazione fortemente perturbata e prettamente autunnale. Eloquenti le mappe che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo.

Naturalmente appare abbastanza improbabile che lo scenario rappresentato nelle elaborazioni odierne sia esattamente quello che accadrà tra 7/8 giorni. Una depressione messa così, significherebbe maltempo intenso e diffuso da Nord a Sud, con rischio di fenomeni violenti e potenzialmente alluvionali per diverse nostre regioni.

Tuttavia, indicazioni per una rottura seria del tempo sono più che evidenti, tra l’altro con conferme anche dalle analisi di altri dati, quelli teleconnettivi, più efficaci per indagini nel medio-lungo termine. Insomma, scenari di cambiamento più drastico per l’Italia, proprio con l’entrata ufficiale della nuova stagione, per di più in coincidenza con il prossimo fine settimana. Seguiremo passo passo l’evoluzione, tenendovi costantemente aggiornati con le nostre rubriche sul medio periodo.