Previsioni Meteo Europa: torna il caldo su gran parte del continente mentre nel Mediterraneo si scatenerà il maltempo [MAPPE]

/
MeteoWeb

L’Europa entrerà in un modello meteorologico più caldo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre a causa di una grande dorsale che dovrebbe svilupparsi nel weekend dell’1-2 settembre. Ma prima, una depressione si spingerà dall’Europa occidentale a quella centrale e porterà forte maltempo, seguito da una dorsale in rapido rafforzamento che dominerà gran parte del Vecchio Continente, portando un tempo più caldo e stabile. Nello stesso periodo, sull’area centro-settentrionale del Mediterraneo sono previste condizioni di instabilità fino all’inizio della prossima settimana.

Il modello attuale sull’Europa rivela un cambiamento rispetto ai giorni scorsi con una depressione sul Mar Adriatico che si sposterà sul Mediterraneo sudorientale e una dorsale in rafforzamento sull’Europa centrale e settentrionale. Il caldo ritornerà, dunque, su gran parte del nostro continente. Vediamo i dettagli delle previsioni meteo dei prossimi giorni.

Venerdì 31 agosto

Prevista un’interruzione del modello in sviluppo con una depressione che verrà spinta verso l’Europa centrale. Porterà un fronte freddo verso le Alpi, dove forti tempeste organizzate saranno probabili nel tardo pomeriggio e nelle ore serali quando il fronte si ritroverà ad attraversare la catena montuosa. Un periodo convettivo attivo dovrebbe estendersi fino al weekend.

Sabato 1 settembre

La depressione si spinge sulle Alpi e porta condizioni instabili sull’area adriatica e sulla Penisola Balcanica nordoccidentale. La combinazione di moderata instabilità (indici CAPE localmente superiori a 1500 J/Kg) e moderato deep layer shear sarà favorevole per tempeste organizzate, incluse supercelle con la minaccia di forti venti e grandine di grandi dimensioni. Un Mar Adriatico ancora molto caldo aumenterà l’instabilità e quindi contribuirà a produrre una convezione esplosiva, con il rischio di piogge torrenziali e alluvioni lampo.

Domenica 2 e lunedì 3 settembre

Il nostro continente sarà sotto una dorsale in rafforzamento proveniente dall’Europa occidentale. Atteso, dunque, un cambiamento del modello abbastanza rapido. La prossima settimana la dorsale si estenderà sull’Europa centro-settentrionale, mentre la depressione sul Mediterraneo settentrionale rimarrà il focus dell’attività convettiva.

La depressione rallenterà sul Mediterraneo nella giornata di domenica 2 settembre e dovrebbe rimanere sull’area per almeno 2-3 giorni. Un’impostazione simile alla fine dell’estate solitamente porta condizioni di nubifragi persistenti a causa dei mari caldi che producono alta instabilità, mentre tempeste in lento movimento portano grandi precipitazioni e alluvioni localizzate. A seconda della posizione della depressione, le caratteristiche topografiche locali potrebbero giocare un altro ruolo nella minaccia di alluvioni. Per esempio, alcuni modelli indicano grandi quantità di pioggia lungo le Alpi Dinariche. Il modello generale sul Mediterraneo settentrionale, dove una depressione in lento movimento resterà il principale focus dell’attività convettiva nel weekend, sosterrà quantità eccessive di pioggia. I modelli indicano 100-200 mm possibili in alcune aree fino a metà della prossima settimana.

L’inizio di settembre sarà caratterizzato da temperature superiori alla media sull’Europa con la dorsale a dominare gran parte del continente, nonostante i bassi geopotenziali sul Mediterraneo. Possiamo aspettarci 2-4°C in più rispetto alla media del periodo.

Seguite MeteoWeb per ulteriori aggiornamenti sul modello che si sta sviluppando in Europa: dedicheremo altri approfondimenti a varie parti d’Europa, come la minaccia di forte maltempo sul Mediterraneo settentrionale e il caldo sul Nord Europa. Intanto, ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: