Previsioni Meteo Gennaio 2019, il modello europeo ECMWF prospetta uno scenario siberiano per l’Italia tra Capodanno e l’Epifania [MAPPE]

  • Venerdì 4 Gennaio 2019
    Venerdì 4 Gennaio 2019
  • Sabato 29 Dicembre 2018
    Sabato 29 Dicembre 2018
  • Domenica 30 Dicembre 2018
    Domenica 30 Dicembre 2018
  • Lunedì 31 Dicembre 2018
    Lunedì 31 Dicembre 2018
  • Martedì 1 Gennaio 2019
    Martedì 1 Gennaio 2019
  • Mercoledì 2 Gennaio 2019
    Mercoledì 2 Gennaio 2019
  • Giovedì 3 Gennaio 2019
    Giovedì 3 Gennaio 2019
  • Venerdì 4 Gennaio 2019
    Venerdì 4 Gennaio 2019
  • Sabato 5 Gennaio 2019
    Sabato 5 Gennaio 2019
  • Domenica 6 Gennaio 2019
    Domenica 6 Gennaio 2019
  • Lunedì 7 Gennaio 2019
    Lunedì 7 Gennaio 2019
  • Sabato 29 Dicembre 2018
    Sabato 29 Dicembre 2018
  • Domenica 30 Dicembre 2018
    Domenica 30 Dicembre 2018
  • Lunedì 31 Dicembre 2018
    Lunedì 31 Dicembre 2018
  • Martedì 1 Gennaio 2019
    Martedì 1 Gennaio 2019
  • Mercoledì 2 Gennaio 2019
    Mercoledì 2 Gennaio 2019
  • Giovedì 3 Gennaio 2019
    Giovedì 3 Gennaio 2019
  • Venerdì 4 Gennaio 2019
    Venerdì 4 Gennaio 2019
  • Sabato 5 Gennaio 2019
    Sabato 5 Gennaio 2019
  • Domenica 6 Gennaio 2019
    Domenica 6 Gennaio 2019
  • Lunedì 7 Gennaio 2019
    Lunedì 7 Gennaio 2019
/
MeteoWeb

Previsioni Meteo Gennaio 2019 – Gli ultimi aggiornamenti di tutti i principali modelli meteorologici confermano l’ondata di freddo che porterà la neve fino a bassa quota al Centro/Sud nella notte di San Silvestro, a Capodanno. Ma potrebbe essere soltanto un piccolo “antipasto” rispetto a ciò che l’Inverno potrebbe scatenare subito dopo, tra Giovedì 3 Gennaio e l’Epifania. Le mappe del modello europeo ECMWF che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo evidenziano proprio un’intensa e persistente ondata di gelo e neve proveniente dalla Scandinavia e diretta proprio sull’Italia tramite i Balcani. Il freddo sarebbe molto intenso, soprattutto nelle Regioni Adriatiche, tale da portare la neve fin su coste e pianure del Mediterraneo non solo al Nord Italia ma anche al Sud.

Non tutti i modelli sono d’accordo con quest’ipotesi riferita alla prossima settimana, ma nell’ultimo aggiornamento notturno anche l’americano GFS sembra convergere su una tendenza al grande freddo da Giovedì 3 Gennaio in poi. Una tendenza, quindi, sempre più concreta.