Previsioni Meteo: nuovo violento ciclone in arrivo dall’Atlantico tra 15 e 18 Settembre, stavolta colpirà anche il Centro/Nord [MAPPE]

  • Martedì 13 Settembre - Mappa ECMWF
    Martedì 13 Settembre - Mappa ECMWF
  • Mercoledì 14 Settembre - Mappa ECMWF
    Mercoledì 14 Settembre - Mappa ECMWF
  • Giovedì 15 Settembre - Mappa ECMWF
    Giovedì 15 Settembre - Mappa ECMWF
  • Venerdì 16 Settembre - Mappa ECMWF
    Venerdì 16 Settembre - Mappa ECMWF
  • Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
    Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
  • Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
    Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
  • Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
    Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
  • Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
    Sabato 17 Settembre - Mappa ECMWF
  • Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
    Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
  • Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
    Domenica 18 Settembre - Mappa ECMWF
  • Le Previsioni delle Precipitazioni per i prossimi 9 giorni - MAPPA GFS
    Le Previsioni delle Precipitazioni per i prossimi 9 giorni - MAPPA GFS
/
MeteoWeb

Ancora maltempo all’orizzonte, stavolta anche per il Centro/Nord e soprattutto per quel Nord/Ovest che non ha avuto alcuno strascico perturbato dal ciclone che in questi giorni sta colpendo il Sud Italia: le Previsioni Meteo per i prossimi giorni, infatti, ci regalano stasera uno scenario completamente autunnale, su cui tutti i centri di calcolo sono ormai concordi. Intanto per tutto questo weekend il maltempo continuerà al Sud e sarà molto pesante perchè il ciclone evolverà in tempesta tropicale nell’alto Jonio, colpendo in modo molto pesante il Salento e altre Regioni meridionali. Poi la prossima settimana nei primi giorni, tra Lunedì 12 e Mercoledì 14 avremo ancora marcata instabilità sulle Regioni meridionali, con piogge e temporali sparsi a causa della “coda” del ciclone Jonico, che continuerà a persistere tra l’Italia sud/orientale e i Balcani alimentando fenomeni di maltempo su tutto il Centro/Sud, a tratti intensi soprattutto nelle ore pomeridiane.

Poi, a metà settimana, un elemento nuovo si proporrà sullo scenario europeo: un violento e profondo ciclone proveniente dall’oceano Atlantico si insinuerà sul Vecchio Continente, colpendo dapprima la penisola Iberica dove si scateneranno fenomeni violentissimi. Tra martedì 13 e mercoledì 14 (vedi mappe nella gallery a corredo dell’articolo), questo ciclone investirà Portogallo e Spagna dopo una settimana di super-caldo, facendo crollare le temperature di oltre 20°C e alimentando la formazione di squall-line temporalesche che potranno provocare vere e proprie alluvioni.

Lo stesso ciclone da giovedì 15 si spingerà anche sull’Italia, riportando piogge e temporali dapprima al Nord/Ovest, dove inizierà una lunga e intensa perturbazione tipicamente autunnale. Tra venerdì 16 e sabato 17 il maltempo si estenderà anche al Centro e poi al Sud, dove insisterà a lungo anche nei giorni successivi. Le temperature diminuiranno ulteriormente in tutt’Italia, tornando dopo un lungo periodo anche sulle Alpi e al Nord ben al di sotto rispetto alle medie stagionali.

Sarà l’ultima – definitiva – batosta (come se ce ne fosse ancora bisogno), per chi è convinto che siamo ancora in estate e che il maltempo di questi giorni si può considerare “tipicamente estivo“: che la “bella stagione” si concluda così presto, soprattutto al Sud, è abbastanza raro ma non accade certo per la prima volta in questo 2016. Ecco le pagine utili per monitorare la situazione in tempo reale: