Previsioni Meteo, ondata di FREDDO in intensificazione sull’Italia: temperature in picchiata e GELATE diffuse

/
MeteoWeb

Previsioni Meteo – Il vortice depressionario responsabile del forte maltempo dei giorni scorsi, nelle scorse ore si è allontanato sui Balcani favorendo la discesa di una massa d’aria fredda da Nord/Nord-Est, che tutt’ora mantiene condizioni meteo decisamente invernali. Questo flusso freddo persisterà almeno sino a Giovedì 21 e tenderà gradualmente ad intensificarsi ponendo le condizioni per l’arrivo della neve sino a quote decisamente basse sulla nostra Penisola a causa delle correnti fredde nordiche che continuano a pilotare nuovi contributi d’instabilità, che porteranno delle precipitazioni anche intense limitate però soltanto in Sardegna a causa della formazione di un minimo depressionario, ma che tenderà a scivolare verso Sud-Est. Una decisa variabilità interesserà invece le regioni Adriatiche centro-meridionali per via del freddo artico con contributo continentale proveniente dai Balcani, con ancora occasione per spruzzate di neve o fiocchi coreografici a quote relativamente basse (100-200 metri) o localmente anche sulle coste Adriatiche specie tra Marche, Abruzzo, Molise, Puglia centro-settentrionale, est Campania, Basilicata, Calabria ionica e Sicilia centro-orientale, ma con quota neve su quest’ultime due regioni (Calabria e Sicilia) intorno ai 300-500 metri. Tempo stabile e soleggiato invece al nord e sul Tirreno centrale, sebbene in un contesto decisamente freddo, salvo un aumento delle nubi, ma con precipitazioni di poco conto limitate a qualche nevicata sui crinali alpini. A seguire l’anticiclone si espanderà in parte sull’Italia, garantendo meteo più soleggiato soprattutto a metà settimana, nonostante sia molto probabile il ritorno delle nebbie in Val Padana e nelle zone interne del Centro-Sud. Il tempo potrebbe mantenersi anticiclonico fin verso il periodo natalizio (23-24 Dicembre), ma le Adriatiche e il Sud potrebbero essere lambite da una nuova irruzione fredda, il cui target principale sembrano essere le aree balcaniche, ma ci sono ancora molti dubbi da sciogliere nei giorni a seguire, a tal proposito vi invitiamo a restare sintonizzati su MeteoWeb. Intanto ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: