Previsioni meteo, ultimi fenomeni sull’Italia: l’esordio di Maggio sarà caratterizzato da una nuova forte perturbazione

/
MeteoWeb

Sull’Italia è giunta un’intensa perturbazione, che nelle scorse ore ha apportato intense precipitazioni al Centro-Nord anche di forte intensità. Nella giornata di ieri la convergenza ciclonica presente tra Rovigo e Ferrara ha causato la formazione di una tromba d’aria determinando danni ad aziende agricole, capannoni vecchi scoperchiati, reti antigrandine strappate e altre macerie spazzate via dal forte vento.La circolazione instabile presente sull’Italia nelle prossime ore continuerà ad apportare fenomeni di maltempo tra Liguria, Piemonte, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli, Lazio, Marche, Abruzzo, Umbria,Molise, Campania e Nord della Puglia. Nella giornata di domani gli ultimi fenomeni insisteranno tra Puglia, Campania meridionale, Calabria e Sicilia tirrenica. Altrove il tempo migliorerà. Stando agli ultimi aggiornamenti l’esordio di maggio sarà caratterizzato da un forte passaggio instabile sulle regioni settentrionali che potrà causare altre forti piogge e nevicate sui rilievi alpini oltre i 1200/1500 metri. Il passaggio instabile coinvolgerà anche le regioni centrali di Marche, Umbria e Toscana. Altrove la pressione sarà maggiormente stabile grazie alla presenza dell’alta pressione.