Previsioni Meteo: sarà un weekend infuocato nell’Artico e nel Nord Europa con un’anomalia termica eccezionale mentre nel Mediterraneo arrivano freddo e maltempo [MAPPE]

/

Previsioni Meteo – La visione d’insieme settimanale sull’Europa indica alcuni cambiamenti nel modello generale, anche se il caldo insolito dovrebbe persistere su gran parte del continente. In particolare, l’area artica si ritroverà sotto una dorsale estremamente forte e con temperature ben oltre la media, mentre sull’Europa centro-orientale e la Penisola Balcanica avverrà un’avvezione fredda quando si avvicinerà il weekend del 17-18 novembre. Per il Mediterraneo sudorientale e la Penisola Iberica, invece, attese condizioni piovose e più dinamiche. Vediamo i dettagli.

Oggi, 13 novembre

Una dorsale, centrata sul Mediterraneo e sulla Penisola Balcanica, si estende su gran parte dell’Europa. Questo produce condizioni meteo autunnali molto calde sulle zone interessate del continente. Una bassa pressione, invece, si muove dalla Russia sudoccidentale verso il Mar Nero e spinge una massa d’aria fredda verso ovest.

Mercoledì 14 novembre

La dorsale sull’Europa orientale crolla mentre si rafforza sull’Europa centroccidentale, spingendo condizioni molto più calde verso ovest. La bassa pressione sul Mar Nero e sulla Turchia si espande e una forte avvezione d’aria fredda si diffonde sull’area.

Giovedì 15 novembre

La dorsale si sposta dall’Europa centro-occidentale verso il nord del continente, mentre la bassa pressione sull’Europa sudorientale mantiene la sua forza e spinge la massa d’aria fredda verso la Penisola Balcanica meridionale. Una profondissima depressione si sviluppa sul Nord Atlantico, facendo spostare anche la dorsale verso l’area artica. Una massa d’aria molto più calda si sposta, dunque, sulla Scandinavia.

Venerdì 16 novembre

La dorsale ora domina il Nord Europa, mentre la profonda depressione rimane stabile sul Nord Atlantico e sposta una massa d’aria molto calda sull’area artica, inclusa l’Islanda. Il caldo sulla Scandinavia si rafforza, mentre la bassa pressione con una massa d’aria molto fredda persiste sulla Penisola Balcanica e su tutta l’Europa sudorientale.

Sabato 17 novembre

La dorsale sull’area artica si rafforza sensibilmente e sulla Scandinavia e sul Nord Atlantico avviene una potente avvezione calda: sull’area verrà spinta una massa d’aria di 10°C più calda della media! La massa d’aria fredda associata alla bassa pressione sull’Europa sudorientale, invece, continua il suo percorso verso ovest e si diffonde anche sul Mediterraneo centrale. La depressione sul Nord Atlantico, infine, si muove verso sud e si avvicina all’Europa sudoccidentale.

Domenica 18 novembre

La dorsale continua a dominare l’area artica con un’anomalia positiva eccezionalmente intensa di geopotenziali e temperature dei medi livelli. Un esteso e potentissimo sistema di alta pressione persiste sul Nord Europa. L’avvezione fredda sulla Penisola Balcanica meridionale si indebolisce gradualmente, mentre la depressione sul Nord Atlantico si trasforma in una bassa pressione mentre si muove verso l’Europa sudoccidentale in direzione del Marocco. Bassi geopotenziali si svilupperanno anche sul Mediterraneo.

Lunedì 19 novembre

L’area artica e il Nord Europa saranno ancora sotto gli effetti della dorsale e della massa d’aria estremamente calda. Sull’Europa sudorientale e sulla Penisola Balcanica, invece, persisteranno condizioni fredde. La bassa pressione persiste anche sull’Europa sudoccidentale, anch’essa raggiunta da condizioni fredde.

MeteoWeb continuerà a seguire l’evoluzione della situazione e pubblicherà aggiornamenti più dettagliati nei prossimi giorni.