Restauro disastroso: la testa di Gesù diventa quella di Maggie dei Simpson! [GALLERY]

/
MeteoWeb

La testa di Gesù paragonata a quella di Maggie Simpson. In Canada accade anche questo. Vittima del terribile paragone è la chiesa cattolica di Saint Anne des Pins di Sudbury, Ontario, che recentemente è balzata agli onori della cronaca, o meglio, alle derisioni del web, per la sua statua in pietra della Madonna col Bambino, restaurata disastrosamente dall’artista locale Heather Wise, rimasta inorridita nel vedere la testa di Gesù decapitata a causa di un feroce atto vandalico avvenuto poco tempo fa. La donna, con conoscenze scultoree, si è offerta di rimediar allo sfregio ed il Padre Gerard Lajaunesse, guardano il suo curriculum, le ha dato il benestare per il restauro del volto di Cristo decapitato. Il risultato? Una testa in terracotta con capelli a punta, completamente marrone, pertanto in contrasto col bianco della pietra, definita da abitanti e parrocchiani un obbrobrio, tanto da paragonarla, addirittura, al volto di Maggie, la piccola dei Simpson, figlia di Homer e Margie. Sui social sono partite subito le prese in giro, tanto da vedere in quel restauro addirittura una le fattezze di una scimmia coronata. L’artista si è giustificata dicendo che si tratta di una scultura temporanea, di un accomodamento provvisorio mentre il parroco ha espresso gratitudine nei suoi confronti, dicendo che senza la sua “opera di buon cuore” il restauro sarebbe costato alla chiesa ben 10.000 dollari canadesi. Non si tratta del primo restauro amatoriale disastroso avvenuto in una chiesa. Qualche anno fa, in Spagna, una zelante signora devota pensò bene di sistemare l’opera di Borja Martinez, “Ecce homo”. Il risultato fu raccapricciante: il volto del Cristo appariva gonfio come in overdose da botox.