Scozia: i bertucce di Gibilterra svuotano i portabagagli dei turisti [FOTO]

  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
/
MeteoWeb

Ecco cosa può accadere se non si assicurano bene i propri bagagli in presenza dei macachi di Gibilterra

Le bertucce di Gibilterra sono presenti nella colonia britannica con un numero che si aggira intorno a 230 animali divisi in 5 gruppi, che si trovano nelle zone più alte della Rocca. Gli animali di tanto in tanto si dedicano a scorribande in città, dove gli abitanti le chiamano monos, ossia “scimmie” in llanito. Sono considerate il simbolo della Gibilterra, che fino al 1988 aveva proprio questo animale stampato sulla moneta da cinque pence.

Nel Blair Drummond Safari Park, in Scozia, sono presenti 30 esemplari, e, nelle foto a corredo dell’articolo, è possibile osservare cosa può accadere se non si assicurano bene i propri bagagli in presenza delle curiose scimmiette.