Strane creature acquatiche “divorano” le gambe di un ragazzo [FOTO e VIDEO]

/
MeteoWeb

Un ragazzo australiano ha fatto un bagno notturno nell’oceano ed è uscito dall’acqua con i piedi e le caviglie sanguinantiSam Kanizay si è immerso fino alla vita in mare a Brighton Beach, nei sobborghi di Melbourne, rimanendo in acqua per circa mezz’ora. Poi la scoperta: sanguinava, e anche abbondantemente. “L’acqua fredda mi aveva intorpidito le gambe. Sentivo un formicolio, o quello che pensavo fosse un formicolio, invece era qualcosa di più,” ha dichiarato il 16enne.

Il giovane ha raggiunto il pronto soccorso e successivamente si è scoperto che probabilmente (secondo la famiglia) si è trattato di un attacco di pidocchi di mare. “C’erano centinaia di punture di spillo o di morsi della grandezza di spilli sulla caviglia e sul dorso del piede,” ha spiegato Sam, secondo cui i dottori al momento dell’arrivo in ospedale brancolavano nel buio sulle possibili cause: “Qualcuno sosteneva che erano pidocchi di mare, ma veramente nessuno sapeva davvero cosa fossero“.

Il padre ha addirittura raccolto alcune delle piccole creature dall’oceano e postato online un video (in basso, a corredo dell’articolo) in cui viene mostrato come i piccoli esseri “divorano” pezzetti di carne.

Secondo alcuni esperti potrebbe essersi trattato di una manta o di una medusa, ma secondo Jeff Weir, del Dolphin Research Institute, si tratterebbe piuttosto di anfipodi opportunisti, che si nutrono di piante o animali in decomposizione: “Non vivono per mangiarci, ma possono fare un assaggio ogni tanto, come le zanzare o le sanguisughe,” ha spiegato all’AFP. L’esperto ha spiegato che la ferita di Sam è simile a un’escoriazione e non deve aver paura di tornare in acqua.